Padula, il paese della legalità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si è svolta questa mattina nella Galleria Virtuale su Mafie e Anitmafia, presso la Casa Museo Joe Petrosino nel centro storico di Padula, la conferenza stampa di presentazione del progetto “Padula, il paese della legalità” promosso dal Comune di Padula e finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del “Progetto di animazione della biblioteca comunale Raffaele Romano”.

Il progetto, sviluppato con il contributo scientifico del Prof. Marcello Ravveduto, prevede una serie di iniziative tra giugno e luglio 2017, con lo scopo di stimolare la riflessione ed il dibattito sull’importanza della cittadinanza attiva e responsabile come prima arma per contrastare il dilagare di fenomeni criminali. Gli incontri sono rivolti in particolar modo ai giovani, cercando di incrementarne la consapevolezza attraverso film, esibizioni artistiche e esperienze dirette.

Si parte sabato 3 giugno con la prima di quattro proiezioni di film che parlano, in modo diverso, di mafie e dei simboli dell’antimafia. Il primo incontro si svolgerà alle 16:00 presso la Casa Museo Joe Petrosino, dove sarà inaugurato lo Scaffale della Legalità nella sezione distaccata della Biblioteca comunale dedicata alla legalità. A seguire, la proiezione del film “La Mafia uccide solo d’estate” di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif.  Nelle settimane successive sono previste le proiezioni di “Fortàpasc”, “Into Paradiso” e “Gomorra”, precedute da un momento di confronto e dibattito sulle tematiche affrontate nelle pellicole.

 Domenica 9 luglio è prevista una visita in un bene confiscato alla criminalità organizzata nelle Terre di don Peppe Diana, che permetterà di conoscere il patrimonio storico e culturale attraverso usanze, cucina e buone pratiche, valorizzando luoghi che per tanto tempo sono stati dimenticati ed oltraggiati.

 La rassegna si conclude sabato 29 luglio con la giornata “Cultura contro le Mafie” durante la quale verrò presentato il Rapporto sulle Ecomafie 2017 a cura di Legambiente e il workshop-concerto di Maurizio Capone, fondatore dei Capone & BungtBangt e maggior esponente italiano dell’EcoMusic, in cui illustrerà come costruire strumenti musicali partendo da rifiuti.

Infine è previsto il concorso “30 secondi per Petrosino”  per valorizzare l’immagine del poliziotto italo americano attraverso uno spot video di 30 secondi, dedicato a tutti i giovani under 35 che vorranno cimentarsi nella sfida di raccontare la legalità attraverso la figura di Joe Petrosino. Per il video vincitore è previsto un premio di € 500.

Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione dell’Associazione Internazionale Joe Petrosino, del Forum dei Giovani di Padula, del coordinamento di Salerno dell’Associazione Libera contro le Mafie e di Legambiente Campania.

Per info e per il programma completo: www.comune.padula.sa.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.