Massacrò di botte una donna sul Lungomare, condannato a 8 anni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Massacrò di botte una donna di origine somala lasciandola agonizzante per strada, sul Lungomare Tafuri all’altezza del Grand Hotel Salerno.

Un anno dopo è arrivata la condanna per l’autore di quel pestaggio un 45enne polacco che ora dovrà scontare 8 anni di carcere.

La sentenza – come scrive La Città è stata emessa ieri dal giudice dell’udienza preliminare Piero Indinnimeo.

L’uomo arrestato subito dopo l’aggressione raccontò di avere con la donna picchiata una relazione sentimentale ma dopo un anno ancora non sono stati chiariti i motivi del pestaggio.  Neppure la donna, ricoverata nel reparto di rianimazione al Ruggi, riuscì a spiegare le cause di quella reazione assurda e violenta.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.