Anche dei cilentani tra i 600 feriti in piazza a Torino durante finale di Champions

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Circa 600 persone sono rimaste ferite ieri sera in piazza San Carlo a Torino nella calca seguita a un falso allarme durante la finale di Champions trasmessa su un maxischermo: almeno sette in codice rosso; i più gravi un bimbo e una ragazza.

Il panico potrebbe essere stato causato da un petardo. Arrestati due sciacalli che rovistavano tra le cose abbandonate nella fuga. Revocata la domenica ecologica prevista per oggi in città.

La psicosi attentato è stata amplificata da un secondo boato, quello provocato dalla caduta del parapetto del parcheggio che si trova, guardando la collina, sul lato sinistro della piazza, vicino ai portici. A circa 50 metri dall’esplosione.

Anche la massa di gente in quest’area ha iniziato a correre e a quel punto la paura ha scatenato il caos in tutto il centro. Nonostante i controlli avvenuti prima della partita, in piazza sarebbero stati presenti vari venditori di birre abusivi e sarebbe stato questo il motivo che avrebbe reso il pavé’ (lo storico ciottolato) del ‘salotto di Torino’ una trappola di vetro per molte persone che sono cadute ferendosi.

 

Il siti infocilento.it rende noto che nel caos generale sono rimasti coinvolti anche dei cilentani: Andrea, originario di Vallo della Lucania e Fabio, di Agropoli. “Non ho capito bene cosa sia accaduto, all’improvviso sono fino a terra e mi sono ritrovato ferito alle mani e alle gambe”, racconta Andrea, studente a Torino. Anche Fabio, da alcuni anni al nord Italia per lavoro, è finito a terra ferendosi con alcuni vetri di bottiglie infrante. Per fortuna per entrambi non è stato necessario il ricovero in ospedale.

 

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. “Il Prefetto ed il Questore di Torino vanno cacciati a calci in culo”. Questo il duro commento di Peppe Iannicelli, volto di Canale21, dopo gli incidenti avvenuti a Torino durante la finale di Champions League giocata a Cardiff: “Come si fa a stipare migliaia di persone in piazza San Carlo senza alcuna divisione in settori, senza vie di fuga, senza nessun controllo sulla vendita abusiva di alcolici? Solo un miracolo ha scongiurato una terribile tragedia. Se questo casino fosse avvenuto a Piazza Plebiscito, lo Sputtanapoli sarebbe già planetario dal NYT alla CNN, da Saviano a Feltri pronti ad evocare Gomorra, Genny la Carogna e compagnia cantante…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.