Sequestrati sette villaggi turistici appartenenti al Soglia Group

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza ha dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo, emesso dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Verona, che ha riguardato 7 complessi turistici, attivi in Piemonte, Trentino Alto Adige, Puglia, Basilicata e Sicilia, per un valore di oltre 95 milioni di euro.

I beni erano stati distratti, attraverso complesse operazioni immobiliari e societarie, dalla Soglia Hotel Group di Verona, fallita nel 2012, a favore di società indirettamente riconducibili ad alcuni degli indagati. Sono state inoltre disposte misure interdittive all’esercizio dell’attività imprenditoriale notificate a sei persone, ritenute, a vario titolo, complici nell’articolata vicenda che ha riguardato gli immobili della ex Cit (Compagnia Italiana Turismo).

A darne notizia il quotidiano Le Cronache oggi in edicola.

L’indagine condotta dalle Fiamme Gialle veronesi, coordinate dalla locale autorità giudiziaria, è stata avviata proprio con lo scopo di fare luce sul fallimento della Soglia Hotel Group, che aveva acquistato i sette villaggi da un importante complesso industriale del turismo, il Gruppo Cit, che, all’epoca dei fatti, beneficiava delle tutele legali previste per le grandi imprese in crisi.

L’operazione di cessione si inseriva in un più ampio progetto di salvataggio del Gruppo, predisposto dal Commissario Straordinario nominato dal Ministero dello Sviluppo Economico, che comprendeva anche accordi per la tutela degli oltre 300 dipendenti delle strutture alberghiere, per i quali era previsto il mantenimento del posto di lavoro.

Durante le indagini, condotte attraverso l’esame di copiosa documentazione acquisita dalla procedura fallimentare, si è invece potuto accertare che, attraverso una serie di accordi e di operazioni societarie e immobiliari – precedenti la dichiarazione di fallimento – è stato distratto l’ingente patrimonio immobiliare del Cit, con grave danno per i dipendenti e per i creditori.

Fonte Le Cronache in edicola giovedì 8 giugno

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.