Guardia giurata salernitana spara e uccide collega per sbaglio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Una guardia giurata di 23 anni ha ucciso un collega con la pistola d’ordinanza.

È accaduto questa mattina a Roma e la vittima è un vigilantes 36enne di origini tedesche.

Il 23enne, originario del salernitano, ha ammesso che dalla sua pistola è partito il colpo che ha ucciso il collega, spiegando  però che si sarebbe trattato di un’assurda fatalità: il presunto responsabile ha parlato di un drammatico errore.
Entrambi i vigilantes condividevano una stanza in un appartamento in via degli Elci, a Centocelle. L’incidente  sarebbe occorso proprio in quella casa e subito dopo sarebbe stato la stessa guardia giurata a dare l’allarme autodenunciandosi.

Il ragazzo ha raccontato che mentre stava controllando che nella sua semiautomatica calibro 45 non ci fossero proiettili, un colpo è invece partito accidentalmente raggiungendo il collega a una spalla. Quando il personale del 118 è giunto sul posto però per l’uomo non c’era più niente da fare, era già deceduto.

Gli uomini della squadra mobile, la scientifica e il medico legale stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica del presunto incidente, il racconto della guardia giurata che ha parlato di tragica fatalità è al vaglio degli investigatori. I due condividevano la stanza in un appartamento occupato anche da un’altra persona.

La prima ricostruzione

Come racconta Il Messaggero, erano circa le 7,40 quando un uomo tedesco di 36 anni, David Raphael Hombucher, guardia giurata dell’istituto di vigilanza Mc Service, è morto dopo essere stato centrato alla spalla da un colpo di pistola, una semiautomatica calibro 45, nella sua stanza in via degli Elci, nel quartiere periferico di Centocelle di Roma.

“Il colpo partito per errore”

A colpirlo sarebbe stato Giovanni Gagliardi, compagno di stanza della vittima e anche lui sorvegliante. Il 23enne ha raccontato che il colpo di pistola sarebbe partito per errore mentre stava pulendo l’arma. Nonostante la tempestiva chiamata dei soccorsi, il 35enne è deceduto.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.