Anche a Salerno i Vigili del Fuoco aderiscono allo scioperano nazionale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

“Scioperiamo perchè siamo con l’acqua alla gola”. E’ questo lo slogan del manifesto dei Vigili del Fuoco che spiega in breve le motivazioni che porteranno giovedì 15 giugno i caschi rossi a scendere in piazza in tutta Italia. “Gli EROI sono stanchi di essere trattati come lavoratori di Serie B”. I pompieri lamentano stipendi bassi e senza la quattordicesima mensilità, troppi lavoratori precari, nessuna copertura INAIL e nessun riconoscimento del lavoro usurante per la pensione.

I Vigili del Fuoco incroceranno le braccia scioperando per quattro ore (simbolico poiché sarà garantito sempre il soccorso ) per rivendicare alcuni diritti persi. Si vogliono recuperare economicamente i contratti che mancano dal 2009 e si spinge per l’assunzione dei precari del corpo nazionale per risolvere definitivamente il problema delle dotazioni organiche, origine di molti mali del corpo nazionale in modo da rientrare nei parametri europei che prevedono 1 vigile del fuoco ogni 1000 abitanti.

“L’Organizzazione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco – si legge in una nota – vuole porre ancora una volta alla attenzione della politica e dell’opinione la problematica che da anni ha colpito il Corpo Nazionale poiché le dotazioni organiche non consentivano ma non consentono ancora oggi ad avere spesso squadre per espletare gli interventi di soccorso. Con il progetto di riordino effettuato dall’ On. Bocci con delega ai Vigili del Fuoco, si è avuta una ricaduta determinante sulle classificazioni dei Comandi e dei loro distaccamenti, purtroppo non si riesce a garantire in alcuni casi un organico soddisfacente alle reali necessità nell’espletamento dei compiti istituzionali del Corpo, questo a scapito dei cittadini, che in caso di necessità non vedono arrivare i pompieri perchè impegnati in altri servizi di soccorso”.

“Avere un organico che risponda meglio alle esigenze dei cittadini, vuol significare riclassificare l’organico dei Comandi, anche perchè il dato che va preso in considerazione è il numero di abitanti ed il rapporto che deve esserci con i Vigili del Fuoco. Con l’approssimarsi dell’estate si acuisce ancora di più la problematica, poiché una scelta scellerata a smantellare il Corpo Forestale dello Stato ha accresciuto le competenze dei VVF in materia di incendi boschivi, ma con lo stesso organico”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.