Nocera Superiore: Cimitero, niente fiori freschi fino al 15 settembre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Da domani, giovedì 15 giugno, scatta il divieto di introdurre e depositare fiori freschi sulle tombe e nelle cappelle del cimitero di Nocera Superiore. Il dispositivo, emesso con ordinanza del sindaco, sarà in vigore fino al 15 settembre prossimo.

«Le motivazioni sono di natura igienico-sanitaria: nei mesi estivi gli addobbi floreali freschi causano nocive e maleodoranti esalazioni dando luogo a condizioni di insalubrità che interessano anche l’abitato adiacente il cimitero», riporta l’ordinanza.
Sono esclusi dal divieto soltanto tre tipologie di fiori: le orchidee, l’anthurium e il salice limonium.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.