Eboli, una zona per sgambamento cani al centro della città

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Una zona di sgambamento per i cani, al centro della città, è un segnale forte di rispetto per la vita, per il territorio, per gli animali e per la sensibilità di tutti. E’ un segno civico di sensibilizzazione contro il maltrattamento degli animali, che si spera possa ripetersi anche in altri quartieri della città, avvicinando le famiglie alle adozioni di piccole creature che chiedono soltanto rispetto ed amore. Quella di Eboli è un’area destinata ad una misurata attività motoria in tutta scurezza di cani microchippati, iscritti all’anagrafe canina, sotto il costante controllo del possessore, per garantire la totale incolumità pubblica. Fino ad oggi non esistevano spazi dedicati a socializzazione e sgambamento per i cani, con i cittadini costretti a tenere al guinzaglio gli amici a quattro zampe, con il rischio di multe e lamentele. «Piazza della Repubblica è simbolicamente diventa il fulcro di una sana cultura cinofila, un progetto utile per la collettività, che non pesa sulle casse del Comune – spiega l’assessore all’ambiente, Ennio Ginetti -. E’ sbagliato ricordarsi dei cani solo quando cercano superstiti di un terremoto, aiutano il salvataggio in mare, accompagnano i non vedenti». Per quanto riguarda la scelta specifica, Ginetti aggiunge: «L’area del monumento ai caduti, adiacente all’area di sgambamento, costituisce non un luogo di divisione e polemiche, ma al contrario un momento di sensibilizzazione contro la distruzione dell’ambiente e per la valorizzare il patrimonio territoriale. Le aree centrali delle città favoriscono la sensibilizzazione su queste tematiche, in questo siamo perfettamente in linea con tante altre città d’Italia. Inoltre, ci sono anche motivi di sicurezza e logistici, perché esistono già le telecamere e l’impianto di irrigazione è funzionante. Tutto è perfettibile, ma è indubbio che si può correggere solo ciò che esiste ed in questo Eboli si segnala ancora una volta, non solo localmente, per iniziative di alto profilo sociale. A breve avremo anche uno “Sportello per gli Animali”, con la formazione gratuita delle Guardie Zoofile comunali, con l’adozione del Regolamento per la tutela ed il benessere degli animali e l’adozione di tante altre iniziative. Educazione e civiltà si acquisiscono innanzitutto all’interno delle famiglie, ma le iniziative pubbliche e di sensibilizzazione, come questa, contribuiscono alla crescita civile collettiva».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.