Il futuro dell’Italia (di Angelo Giubileo)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La cornice progettualistica economica e sociale delle reti infrastrutturali, sia continentale dell’Unione Europea, che transcontinentali – in questo caso, legata soprattutto ai traffici con la Cina – è stata avviata con la nuova era della globalizzazione finanziaria. Il quadro risulta pertanto largamente definito, almeno a livello di disegno geo-strategico e quindi geo-politico, atteso che la politica si dimostri capace di darvi attuazione.

In tali contesti “globali”, riparlare perciò di confini, vecchi e nuovi, appare senz’altro inappropriato, considerato che potrebbe ritornare d’attualità il dibattito, che già contraddistinse la prima metà del XIX secolo, e non solo guardando al passato ma ancora valido per il futuro, condensato efficacemente nel celebre motto del filosofo e politologo francese Frédéric Bastiat: Dove non passano le merci, passeranno gli eserciti.

Tanto premesso, le mappe di orientamento attuali – a cui abbiamo fatto riferimento in apertura e che in particolare interessano il nostro territorio geo-politico – sono le seguenti:

 

 

 

Visivamente, emerge innanzitutto che 4 sono i corridoi europei e 1 il corridoio cinese dei finanziamenti reciproci di capitale che, in via di progettazione e già parziale realizzazione, hanno interessato interessano e interesseranno il nostro territorio. Inoltre, soltanto 1 dei 4 corridoi europei interessa una linea che si estende a sud dell’area-nord della penisola e, attraverso le assi longitudinali, raggiunge le aree “urbane” e/o “metropolitane” di Ancona, Livorno, Roma, Napoli, Bari, Taranto, Gioia Tauro e Palermo.

Dalle mappe, emerge viceversa che l’intera area del nord del paese è sita al centro dei traffici di capitali di provenienza sia europea che cinese, considerato che all’inizio dell’anno a Davos il presidente Xi Jinping si è presentato ed è stato eletto quale nuovo paladino della globalizzazione. In sostituzione, vorremmo quasi sottolineare, del vecchio Zio Sam americano; la cui prima rappresentazione emerge all’inizio del XIX secolo, ma la cui immagine più significativa è servita per reclutare soldati sia per la prima che per la seconda guerra mondiale.

Nel corso di una trasmissione televisiva di qualche anno fa, il noto giornalista, Antonio Lubrano, a un certo punto era solito prorompere: la domanda sorge spontanea … E, qui, nel caso: quale sarà il futuro del paese e quale il futuro di due aree circoscritte che, nella realtà odierna, sono già differenziate; e, in fase di progettazione, appaiono sempre più differenziarsi?

Non c’è dubbio che le risposte attese spettano alla politica, in ordine: comunitaria, nazionale e dei singoli territori. Consapevoli tuttavia che, usando una celebre metafora del cantante Francesco De Gregori, la locomotiva ha la strada segnata, il bufalo può scartare di lato e cadere. Questo decise la sorte del bufalo.

                                                                                             Angelo Giubileo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.