Minaccia una donna e aggredisce i poliziotti: arrestato parcheggiatore abusivo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Nella serata di ieri 17 giugno 2017, nel corso del servizio di controllo del territorio, predisposto dal sig. Questore della Provincia di Salerno, che vedeva impiegati equipaggi dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Salerno, diretto dal V.Q.A. dr.ssa Rossana TRIMARCO, personale delle volanti procedeva all’arresto di un cittadino marocchino resosi responsabile di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Verso le ore 22.30 di ieri, personale delle volante, nel transitare in Piazza Amendola, veniva avvicinata da una signora che segnalava la presenza di un uomo che esercitava l’attività di parcheggiatore abusivo chiedendole dei soldi per poter parcheggiare la propria autovettura.

L’immediato intervento degli Agenti consentiva di bloccare l’uomo che, nel frattempo, alla vista dei poliziotti, tentava di allontanarsi dal posto, ma veniva bloccato poco distante. Alla richiesta dei documenti, l’uomo iniziava ad inveire contro gli Agenti colpendoli con pugni e calci, procurando loro lesioni guaribili in giorni 3 s.c.

Alla luce dei fatti l’extracomunitario, nel frattempo accompagnato presso gli uffici della Sezione Volanti, veniva compiutamente generalizzato per O. T., di anni 49, di origine marocchine, residente in Battipaglia e tratto in arresto perché resosi responsabile di lesioni e resistenza a P.U.

Il predetto sarà giudicato per il rito direttissimo nella mattinata di domani 19 p.v. dal Tribunale di Salerno. Da ulteriori accertamenti, è stato appurato che lo straniero risulta essere stato munito dal sig. Questore di Salerno  di F.V.O.; per tale violazione sarà deferito alla competente A.G.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. QUESTA È LA MUNEZZA CHE I MALEDETTI BUONISTI STANNO PORTANDO IN ITALIA!!! FARABUTTI!!

  2. Gio Formisano 6 un GRANDE!!!!Hai fatto una disamina generale che rispecchia esattamente la realtà. Però non dimentichiamo che l’estorsore(perché estorsione È) dell’articolo sopra è un “povero marocchino “,quindi un rifugiato o profugo o scappato dalla guerra o comm ca.. lo vogliamo chiamare,quindi và perdonato,aiutato,amato e coccolato,possibilmente accolto in casa e dato da mangiare. Però non si dimentichi il Wi-Fi,sennò è uno scandalo e si diventa razzisti,Ok?
    Perbenisti a voi la parola

  3. Oggi sarà di nuovo in qualche parcheggio, è un povero clandestino economico, viene da un paese in guerra, non sapevo che in Marocco ci fosse una guerra. Su cerchiamo di non essere razzisti, ma spediamo ha casa sua con il primo aereo con il biglietto pagato dalla sua ambasciata, come fanno tutti quei paesi Incivili. Ma per favore la vogliamo smettere, non no vogliamo essere razzisti e non lo siamo, ma ci fate diventare tali.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.