Pulire le strade per integrarsi con onestà, l’obiettivo di un migrante a Battipaglia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Tenere pulite le strade della città di Battipaglia. Questo è quello che sta tentando di fare un migrante che deciso con questo originale modo di provare ad integrarsi con la comunità fornendo un servizio di cui in effetti c’è grande bisogno. Il tutto in cambio di qualche spicciolo, seguendo le ‘orme’ di un suo connazionale che fece la stessa identica cosa nel marzo scorso a Roma. Eppure il suo gesto, reso noto con tanto di cartello affisso, sta creando grande scalpore tra la cittadinanza della Piana del Sele, divisa tra accuse di buonismo e messaggi di comprensione.

La notizia viene riportata dal quotidiano on line de IlMattino che pubblica anche il cartello affisso dello straniero che recita così: «Gentili Signore e Signori, desidero integrarmi nella vostra città senza chiedere l’elemosina!!! Da oggi terrò pulite le vostre strade. Vi chiedo solo un contributo di soli 50 centesimi per il mio lavoro. Buste, scope, palette e altro materiale per la pulizia sono ben accetti. Grazie». Anche il testo del manifesto è lo stesso dello straniero precursore dell’idea nella città capitolina ma siamo certi che anche a Battipaglia tra i passanti che lo guardano sorpresi, mentre con la scopa spazza i marciapiedi, ci sarà qualcuno che lascierà nel piatto i 50 centesimi richiesti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. E’ l’ennesima presa in giro, il cartello è scritto in italiano corretto, stampato, il testo identico dappertutto, dev’essere qualche ong a darglieli per far digerire meglio questa invasione. Poi io a roma ho visto come “puliscono”: invece di buttare la spazzatura la ammucchiano al centro del marciapiede per far vedere che hanno “pulito” e per far fermare la gente. Recentemente hanno iniziato anche i rom, si vede che hanno fiutato l’affare.

  2. questa è la rovina dell’italia se questa gente viene qui e lavora per 50 cent visto ke viene mantenuta a spese della collettività è normale ke tra qualche anno ci saranno soltanto spazzini neri e noi italiani ci stiamo nei bar a giocare alle macchinette grazie PD

  3. Domanda:e se un iniziativa così la prendeva o la prenderebbe in futuro un cittadino italiano?
    I perbenisti lo aiuterebbero?
    E le nostre “impeccabili”forze dell’ordine come si comporterebbero al riguardo?
    E le giunte comunali?Lascerebbero correre così come fanno con questi “clandestini”?

  4. Se è un affare perchè non lo fate pure voi? Tanto più o meno disoccupati già lo siete, l’italiano non è arte vostra, l’igiene stiamo là, magari vi abbronzate, vi mettete col piattino avete svoltato. Oh io lo dico per voi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.