Muore bimbo di 6 anni per il morbillo contagiato da fratelli non vaccinati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
E’ morto ieri, “per complicanze polmonari e cerebrali da morbillo”, un bambino di 6 anni che si trovava presso il reparto di rianimazione dell’Ospedale San Gerardo di Monza.  Il piccolo, che si trovava presso il reparto di rianimazione dell’Ospedale San Gerardo di Monza, è deceduto “per complicanze polmonari e cerebrali”, spiega l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera.

Secondo quanto si apprende da fonti ospedaliere, il bambino sarebbe stato contagiato dai fratelli più grandi che i genitori avrebbero scelto di non vaccinare, benché il più piccolo fosse affetto da leucemia e avesse un sistema immunitario già compromesso.
Il bimbo sarebbe stato contagiato dai suoi fratelli maggiori che non erano stati vaccinati. A confermarlo sono fonti ospedaliere. Secondo le fonti, la famiglia avrebbe preferito non far vaccinare i due figli più grandi, nonostante il più piccolo – proprio a causa della leucemia – avesse un sistema immunitario compromesso, e quindi non potesse né essere vaccinato né difendersi contro eventuali infezioni.

“La storia di questo piccolo affetto da leucemia – prosegue Gallera – è l’esempio di come la cosiddetta ‘immunità di gregge’ sia fondamentale per la protezione di coloro che, per la loro malattia o per lo stato di trattamento in cui si trovano, non sono protetti, anche quando fossero vaccinati dal morbillo così come da altre malattie infettive”.

“Il piccolo – continua l’assessore – era affetto da una Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA), malattia che oggi ha una probabilità di guarigione in oltre 85% dei casi con forme simili. In data 15 marzo, per il sospetto di infezione da morbillo (diagnosi confermata il 16 marzo), è stato trasferito in terapia intensiva per il peggioramento progressivo del quadro polmonare con necessità di assistenza respiratoria. E’ stato intubato e successivamente è iniziata l’assistenza mediante Ecmo per insufficienza cardiaca o respiratoria, proseguita fino alla data di oggi”.

“Ci tengo a sottolineare come solo l’immunita’ di gregge, cioe’ la vaccinazione di oltre il 95% dei bambini, sia l’unica strada per tutelare soggetti immunodepressi o che hanno contratto malattie come nel caso del piccolo del San Gerardo, che per queste ragioni non possono vaccinarsi”.

“È dolorosissimo commentare la morte del bimbo di 6 anni a Monza che si sarebbe probabilmente salvato dalla leucemia ma che il morbillo ha ucciso perché essendo malato non poteva essere vaccinato”, ha dichiarato in merito la ministra della Salute Lorenzin. Succede, come dice la scienza, quando manca l’immunità di gregge. Non serve aggiungere parole, bisogna rispettare la medicina e le verità scientifiche per fare il bene dei nostri figli. Sono vicina ai genitori e al loro immenso dolore”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. dispiace, ma non ha senso sfruttare la tragedia per sostenere vaccinazioni di massa bloccate da tutti i paesi europei. Se la notizia fosse stata “muore *un* bambino a causa del vaccino” cosa direste? sarebbe giusto dire che per questo motivo tutti i vaccini uccidono? io penso di no! e anche in questo caso penso che sia così, è un caso, e tra l’altro era malato di leucemia .. quindi con il sistema immunitario notevolmente compromesso: lo stesso vaccino forse sarebbe stato letale per lui. E poi è necessario dire che anche i vaccinati si ammalano, in un 5-15% dei casi! E non solo, sono per un periodo dei portatori del virus, possono infettare! quindi avrebbero potuto trasmettere vari virus a quel fratello.. sarebbe bello se non si strumentalizzasse la vicenda, ma purtroppo già ho visto che non è così, leggendo vari articoli

  2. Il bambino non si poteva vaccinare proprio perchè malato di leucemia. Ha contratto il morbillo dai suoi fratelli, che non erano stati vaccinati perchè gli imbecilli e gli ignoranti preferiscono lasciar fare alla natura. La natura fa così.

  3. 11.53, ti sbagli, gli ignoranti preferiscono lasciar fare al burioni di turno, o alle case farmaceutiche. i danni da vaccino, come tutti i farmaci, sono scritti nel foglietto informativo, leggitelo.

  4. Speculazione sulla morte di un bambino, si vergognino i mercanti di medicine, mi fate schifo voi e le pecore del gregge che vi sostengono

  5. 11:53 vado oltre e ti chiedo: SE, dico SE, quella leucemia fosse stata generata proprio dalle prime dosi di vaccino fatte dal bambino precedentemente? come sarebbe fatto lo studio sul “cosa sarebbe avenuto se in passato avessi fatto una cosa diversa” ??? ce lo spiegate, voi burioni pseudoscienziati che credono ciecamente a un ministro che non è medico e allo stesso tempo accusate chi non la pensa come voi di non essere medico!???

  6. …ecco la prova della cattiva fede di alcuni ministri e di alcuni medici con manie di protagonismo e del tipo “io sono io e voi non siete un casso” (come se fossero gli unici 3-4 medici laureati italiani): arriva proprio in queste ore la notizia che a contagiare il bambino leucemico non sono stati i fratellini, ma è stato contagiato in ospedale .. e addirittura è vero il contrario, forse lui ha contagiato i fratelli, in quanto LUI si è ammalato a marzo, i fratelli a maggio..
    ora i dogmatici provaccini con paraocchi ci spiegheranno come è possibile che un fatto del futuro influenzi uno del passato..sarà un aspetto della relatività generale, ma intanto tutti a fare del caso singolo, unico, un caso generale, e a sfruttarlo mediaticamente, strumentalizzarlo per legittimare vaccini per tutti.
    Invito tutti a riflettere sul modus operandi di queste persone, ministre in primis, e poi fatevi la vostra idea.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.