Rapine ad auto e camion: tre arresti della Polstrada

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Una banda di rapinatori guidata da un esponente del clan camorristico Fontanella, attivo a Sant’ Antonio Abate (Napoli), che prendeva di mira automobilisti ed autisti di camion sull’ autostrada A3, è stata sgominata dalla Polizia stradale del Compartimento di Napoli, che ha arrestato tre persone. L’operazione è scattata la notte del 20 giugno, a Tito (Potenza), dove erano state segnalate diverse rapine.

Qui gli agenti della Polstrada, che vestivano abiti civili, hanno notato il passaggio di una “Peugeot 207” guidata dal pregiudicato Gaetano Fontanella, 61 anni, ritenuto un elemento di spicco dell’ omonimo clan, ed ex sorvegliato speciale di PS. Verso le 3 alla Polizia è giunta la segnalazione di una rapina di un furgone “Fiat Ducato” che trasportava medicinali, il cui autista era stato sequestrato e minacciato con una pistola da parte di due uomini armati e con il volto coperto.

Il furgone è stato intercettato dai poliziotti sul raccordo autostradale Sicignano Potenza. Il mezzo rapina era seguito da una “Mercedes classe A” nera, il cui autista indossava guanti protettivi.

L’ uomo è stato poi identificato con il pregiudicato Raffaele Desiderio,58 anni, di Angri (Salerno), residente a Monte Urano (Fermo) Nei pressi di Nocera Superiore (Salerno), al km 39 della A3 gli agenti della Polstrada hanno bloccato il “Ducato”, la “Mercedes” ed i loro occupanti. Poco dopo, all’ altezza dello svincolo di Angri (Salerno), è stata fermata la “Peugeot 207” con a bordo Fontanella.

Alla guida dell’ auto c’ era il pregiudicato, Rocco Fontanella, 42 anni, di Sarno (Salerno). Ad alcune decine di metri di distanza, sulla carreggiata autostradale, i poliziotti hanno recuperato una pistola 7.65 con matricola cancellata, cappellini, guanti e telefoni cellulari dei due pregiudicati. I tre arrestati devono rispondere di concorso in rapina e sequestro di persona. Zambrano e Fontanella anche di ricettazione e detenzione di arma. Una quarta persona è stata denunciata.

Fonte ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.