In Italia come profugo ma si mette a spacciare, arrestato a Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Un giovane 18enne di nazionalità egiziana è stato arrestato a Salerno dagli Agenti del Commissariato di Polizia “Torrione” al termine di un mirato servizio antidroga predisposto dal Vice Questore Aggiunto, Dr. Antonio Maione. I controlli si sono concentrati nei principali luoghi di aggregazione giovanile, tra cui il Lungomare Trieste. Proprio qui i poliziotti avevano notato il ragazzo cedere una sostanza stupefacente ad un acquirente e sono intervenuti.

A finire in manette S.A., straniero, giunto sul territorio  nazionale quale profugo e richiedente asilo politico ed attualmente soggiornante in un Centro di Prima Accoglienza della provincia di Salerno. Durante il  controllo sono stati rinvenuti e sequestrati ben 9 panetti di hashish, confezionati nel cellophane, nonché 3 bustine contenenti marijuana e somme di denaro provento dell’attività di spaccio. Il 18enne è stato arrestato e condannato alla pena di 8 mesi di detenzione (con sospensione della pena).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Subito fuori, di rimpatrio di questo stronzo ovviamente non se ne parla. La guerra, migliaia di morti… in Egitto…

  2. Perché questa gente invece di stare neicentri d’accoglienza sta per le strade? Perché quelli che vanno nei centri si lamentano delle condizioni?
    Vengono dalle guerre e dalle persecuzioni o speravano di trovare l’America in un paese con milioni di disoccupati?
    Scusatemi sono un povero paesanotto aspetto il metropolita salernitano metropolitano!

  3. Giorni fa arrestato un pusher salernitano con 400. Gr di cocaina. Zero commenti
    Ci rubano il lavoro. Questa è la preoccupazione
    Ahahahah

  4. Eccomi pronto a rispondere per singola domanda :
    “Perché questa gente invece di stare nei centri d’accoglienza sta per le strade?”
    Perché i centri di accoglienza sono solo una invenzione per far girare soldi nelle mani dei soliti noti i quali non se ne fregano assolutamente nulla della gestione dei centri e di queste persone.

    “Perché quelli che vanno nei centri si lamentano delle condizioni?”
    Perché i soliti noti di cui sopra intascati i soldi se ne fregano di offrire condizioni umane a queste persone ed ecco che li ammassano in locali dove, con la connivenza di chi dovrebbe controllarli, mettono 10 persone laddove dovrebbero starcene 2 o 3.

    “Vengono dalle guerre e dalle persecuzioni o speravano di trovare l’America in un paese con milioni di disoccupati?”
    Loro non conoscono la nostra realtà essi la vivono per come gli viene raccontata; ecco perché nel loro pensiero il nostro paese è l’Eden.

    “Scusatemi sono un povero paesanotto aspetto il metropolita salernitano metropolitano!”
    Questa non è una domanda ma io colgo l’occasione per ricordare al “paesanotto” che scrive, che la sua non è ignoranza da colmare ma solo strategia di diffusione dell’odio verso “popoli diversi”. Mi domando se impegnasse la stessa veemenza contro i soliti noti darebbe un esempio di cultura moralmente corretta ed indicherebbe a tutti quelli che nascondono la testa sotto la sabbia, che denunciare chi gestisce i centri non è un atto contro la democrazia, ma è una atto teso a difendere la democrazia e togliere dalle mani di faccendieri quelli che devono essere i centri di gestione e socializzazione degli immigrati clandestini con l’obiettivo di fornire agli stessi gli strumenti “civili” di integrazione con la nostra cultura.

  5. Invece di filosofeggiare ti consiglio di scendere un po’ per le strade, la vedrai i nuovi profughi spacciare(lungomare) e i fighetti hip-pop girare per le strade!
    Di sicuro tu fai parte di quella sinistra che in maniera autolesionista si autodistruggerá e che sta resuscitando le mummie quasi novantenni, il vostro radical-chic orbo e pseudo intellettuale ci porterá a una deriva fascista e questo grazie a gente come te, presuntuosa e neanche metropolita, altrimenti non utilizzavi un termine classista ” paesanotti”.

  6. Vorrei confrontare i miei pensieri con il commento delle 19.03……..
    Premesso che non ERO razzista,ma che xazzo stai à di’?????
    Ma di che parli???
    Ma vuoi vedere che noi cittadini ultratartassati,ultrasottomessi a sta’ MERDA di politica,costretti a SUBIRE tutte le loro scellerate scelte e spremuti peggio dei limoni,non possiamo nemmeno esternare il nostro disappunto????
    Pensiero razzista secondo te????Ok,è così!!!
    Io ho due figli,che xazzo di paese gli stiamo preparando?A che religione devono(se vogliono)essere devoti?Che lingua si parlerà tra qualche anno?E la nostra già martoriata e mortificata cultura???
    Io veramente non so proprio come si fa’ A cacciare ancora pensieri di BUONISMO.
    Finti perbenisti e Buonisti,se ancora non ve ne siete accorti,L’ITALIA È FALLITA

  7. Per il metropolita, nel mondo dell’Eden vivi solo tu, il 90% di loro ha un cellulare e si collega ad internet, ti ribadisco gira per le strade avrai molte illuminazioni, stai leggendo libri degli anni 80, anche in europa la non lettura della realtá(come la vuoi trasformare se non la vedi ?)della sinistra e dei pseudo-intellettuali comunisti sta favorendo populismi e derive nazi-fasciste.
    Come diceva il grande Stanley K. Vedi di collegare il tuo cervello al tuo c….altrimenti sará troppo tardi e ti risveglierai ……..

  8. Un centro di accoglienza che può ospitare 3 persone, giustamente non può sobbarcarsi 20 persone, un paese che non riesce ad assicurare il pin periodo di crisi un welfare a milioni di persone deve accogliere tutti i migranti?
    Questa é la logica dei concetti astratti, partoriti da menti poco illuminate che cadono in ottusitá ideologiche e culturali!
    Se su una barca ci possono stare 10 persone e se ne trovano già sette, io ne posso far salire altri tre, se ne faccio salire altri 10, la barca affonda, faccio come quei maledetti trafficanti di persone?
    Accettazione della Realtá.

  9. concordo con tutti, ovviamente non col metropolitano che vive sognando e ragionando con la testa su un libricino, e non vedendo che la vita reale là fuori è un’altra, ma lui continua a pensare che quello del libro dei suoi sogni sia il mondo reale.
    Eden metropolitano, ma magari fossero comunisti tutti ! qui il problema è un’oligarchia economica sovranazionale, la quale fa il comunismo per le perdite e le tasse, mentre fa la destra ultraliberale o neofeudale per i profitti..

  10. Concordo pienamente con te, sono di sinistra( comunista e lo sarò sempre), ma non quello dei salotti letterari a cui appartiene il metropolita, sono cosmopolita( ho girato il mondo, da solo vivendo tra la gente del posto), per fortuna esistono ancora lungimiranti che misurano la realtá con la possibilitá!

  11. BASTA CON QUESTI FARABUTTI DI BUONISTI!!!!!! ABBIAMO PIENE LE PALLE DELLE PREDICOZZE INSENSATE E MIELOSE DI BERGOGLIO,MATTARELLA,RENZI,GENTILONI,BOLDRINI,ALFANO,LA MERDOSA UNIONE EUROPEA,DALLE ONG,DALLE TV!!!! BASTAAAAAAA,FARABUTTI,SALVIAMO L’ITALIA,SALVIAMO I NS.FIGLI,SFONDIAMOLI QUESTI FARABUTTI!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.