Vicinanza (Cisal): ”Equitalia affossa le imprese della provincia di Salerno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Non possiamo permettere che Equitalia faccia fallire un’azienda che dà lavoro a oltre 100 persone. Lo Stato intervenga”. Così Luigi Vicinanza, sindacalista della Cisal, commenta il no di Equitalia alla rateizzazione di un debito di oltre 100mila euro alla Buonotourist, azienda di trasporto di Castel San Giorgio. Tutto è iniziato oltre un decennio fa, quando a causa dei ritardi da parte della Regione Campania nell’erogazione dei contributi in conto esercizio per le varie annualità, la società madre e il suo amministratore pro tempore hanno fatto ricorso agli usurai. Successivamente, dopo la denuncia alla magistratura, nel 2006, è partita la richiesta di accesso al fondo di solidarietà per le vittime delle richieste estorsive e dell’usura per ottenere i benefici previsti della legge. Nel frattempo la Prefettura di Salerno ha anche riconosciuto, per la società e i suoi titolari, lo stato di vittima dell’usura e dell’estorsione ed è attualmente in corso l’istruttoria della pratica per la determinazione dell’ammontare dei danni subiti e l’erogazione del mutuo. Da allora tutto è fermo.  La società, infatti, ha subito il ricorso di fallimento da Equitalia ed è stata ammessa alla procedura di concordato preventivo dal Tribunale di Salerno per i debiti tributari azionati. Il presidente delegato della sezione Fallimentare ha fissato per il prossimo 3 luglio l’adunanza dei creditori per esprimere il voto alla proposta di concordato.

“Questo significa che in Italia chi ha coraggio deve morire”, ha spiegato Vicinanza. “Tutto questo è davvero inaccettabile”, ha detto il sindacalista. “Ho appreso che la vicenda è già al vaglio del ministro dell’Economia, ma non basta. Bisogna fare presto. Davvero possiamo permettere a Equitalia di decidere il destino di migliaia di famiglie? Qui non stiamo parlando di evasori, ma persone oneste che vogliono pagare il debito rateizzandolo”. Ecco perché Vicinanza si appella al mondo della società civile salernitana. “I parlamentari della nostra terra facciano qualcosa. Pare davvero essere passata in sordina questa vicenda. Se fallirà questa azienda la colpa sarà di tutti, nessuno escluso”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.