Salerno: il Giro d’Italia femminile paralizza la città

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Il passaggio per alcune strade di Salerno del Giro d’Italia femminile, nonostante il dispositivo di traffico, ha di fatto paralizzato la città. Il passaggio della carovana rosa in piena mattinata ha avuto infatti ripercussioni enormi su tutta la viabilità cittadina. Non solo aree di sosta off limits ma anche code e blocchi in un giorno non festivo per un percorso che ha tagliato in due la città.

Numerose le proteste per un appuntamento sportivo che di fatto si è rivelato un boomerang visto l’orario ed il caos. Le strade coinvolte nel passaggio sono state Via dei Greci, Via Dei Casali, Via Calata San Vito, via Crispi, Piazza Naddeo, Via Carmine, Via dei Principati, Piazza XXIV Maggio, via Cilento, Lungomare Trieste, Lungomare Tafuri, Lungomare Colombo, Via Leucosia (carreggiata lato mare), Via Generale Clark, Via Allende (carreggiata lato mare), Via Wenner, nuova bretella di collegamento con il litorale. Non hanno funzionato gli itinerari alternativi scatenando la rabbia di residenti e automobilisti rimasti bloccati anche negli stabilimenti balnerari della zona orientale fino al termine del transito della carovana rosa.

LA PROTESTA DELL’AVV. ANTONIO CAMMAROTA

“La Giunta radical chic del Comune di Salerno blocca la città e la viabilità per il giro in rosa, che solo grazie al governo della città sappiamo che esiste, determinando disagi e caos senza alcun rispetto per la gente di Salerno”. E’ quanto afferma in una nota il Consigliere Comunae l’Avv. Antonio Cammarota, capogruppo consiliare de La Nostra Libertà che poi lancia un affondo dopo le segnalazioni di ratti che scorazzano per le strade della città: “Senza alcun rispetto per la gente i topi continuano a scorrazzare liberi e sempre più numerosi per le strade della città mai così sporca e indecente, mentre il simpatico assessore ha riempito di manifesti i muri di Salerno parlando di igiene, ambiente, pulizia. Vergogna

VIDEO

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. numerose proteste per il blocco della città, ci passano e ci lamentiamo, non ci passano e ci lamentiamo, mettetevi d’accordo, una cosa è certa, il sud è destinato a non crescere mai

  2. Una cosa buona si è vista: il comune ha assunto parecchi nuovi vigili urbani……visto che da fratte fino a via dei principati, ve ne erano DUE ogni 10 metri. Mai visto prima….

  3. Sempre a lamentarvi. Andate a vedere se al nord si lamentano del giro d’Italia del giro rosa, anzi fanno a mazzate per ospitarlo. E’ proprio vero qui al sud saremo per sempre cosi

  4. Cammarota ,se sei un ignorante e non sai che si disputa ogni anno il giro d’Italia femminile non e’ colpa del comune
    purtroppo,a Salerno per molti lo sport e’ solo la Salernitana
    non miglioriamo mai

  5. Cammarota invece di dire stupidaggini dovrebbe fare un po di bicicletta anche lui con la panza che si ritrova

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.