Sicurezza: Sindaco incontra il Questore dopo l’agguato a Ciro D’Onofrio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
In mattinata il Sindaco Vincenzo Napoli ha incontrato il Questore di Salerno Pasquale Errico, anche in ordine ai fatti di sangue accaduti in città nella serata di ieri. Nel corso dell’incontro, al quale hanno preso parte anche il Comandante della Polizia Municipale Elvira Cantarella ed il Questore Vicario Pio Amoriello, si è confermata l’esigenza di rinforzare il controllo del territorio con un pattugliamento più capillare. A tale scopo, il Questore convocherà nella giornata di domani un tavolo tecnico tra le varie forze di polizia  per rinforzare i servizi già in essere in questo periodo estivo.

Il Questore Errico, intervenuto nel Tg di LIRATV, annuncia il rafforzamento dei controlli specie in questo mese di agosto: “Fatti di sangue possono accadere soprattutto quando si toccano determinati interessi ma Salerno fino a questo momento e salvo questo episodio fortunatamente è rimasta immune. Sotto la direzione della Procura della Repubblica già sono partite le indagini che proseguono alacremente. Una serie di perquisizioni e controlli sono stati eseguiti dagli uomini della Squadra Mobile nelle prime ore dopo l’agguato su tutto il territorio cittadino ed in particolare a Pastena. Cercheremo di arrivare prima o poi alla soluzione del caso”.

“Per le forme di prevenzione – conclude il Questore – anticipo che rafforzeremo la presenza sul territorio comunale: dalla riunione con le altre forze di polizia, tra cui la Municipale, pianificheremo sul territorio una rete di controlli che possa maggiormente garantire al cittadino ed ai visitatori la vivibilità in città anche in vista dell’afflusso di visitatori atteso per Ferragosto”.

Questo invece il commento del Sindaco Enzo Napoli: “E’ stato un episodio grave, fortunatamente isolato, ma che ci pone in allarme ai fini della sicurezza concreta e percepita dalla popolazione. I cittadini chiedono più controlli in quella zona; noi chiediemo loro maggior senso civico e di segnalare, anche in forma anonima, percezioni di malaffare o personaggi loschi. La situazione comunque, al di la di questo episodio spot della malavita, resta comunque sotto controllo”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Ma il questore non è lo stesso che vantava Salerno come città sicura e si pavoneggiava dopo la strepitosa operazione anticrimine portata a termine contro i pericolosissimi parcheggiatori abusivi?
    Forze dell’ordine SVEGLIA:meno caffè e rinfreschi in ogni bar della città ed occhi più aperti.

  2. Iniziassero a ripulire il lungomare nelle ore serali, data l’occupazione abusiva di oramai centinaia di venditori abusivi, spacciatori e delinquentuci locali.

  3. Sindaco stammi a sentire,un consiglio:siccome questi(PURTROPPO)delinquenti non credo che quando sono nati già erano così. Se prendiamo un bambino e lo lasciamo abbandonato per strada dalla mattina alla sera,senza inculcargli un valore e una cultura,non gli poniamo dinanzi un modello da seguire e non gli tracciamo una linea da seguire,ma che ci aspettiamo?
    Ecco come nascono i delinquenti.
    Non bisogna scaricare la responsabilità SOLO su i genitori,capaci o meno di svolgere il ruolo di educatori.
    Il ruolo sociale dell’amministrazione(veramente già scadente in altri compiti)non dovrebbe puntare soprattutto giovani e bambini?
    Come?Tanto per cominciare:dove sono le strutture sportive e ricreative PUBBLICHE?
    E le scuole?Cadenti e fatiscenti!
    E le tanto decantate”eccellenze”dei servizi sociali?Chi si occupa delle famiglie con problemi(e quindi dei loro figli)?
    Oggi abbiamo un fenomeno evidente da non sottovalutare:i nostri giovani sono facilmente influenzabili,e prendono come esempio da seguire “il guappo”,tipo Genny di gomorra.
    Ed è assolutamente vero.Sono l’unico che ha notato che NESSUNO lavora,stanno tutto il giorno a zonzo,e “stranamente” TUTTI motorizzati alla grande. Auto e moto piuttosto costose che non riesco a capire un giovincello senza barba e senza lavoro,quindi senza reddito,come possa fare a comprare e mantenere(benzina,assicurazione).
    Ed un consiglio mi permetto di darlo anche al Questore:si usa dire quando si sfiora più volte una tragedia come in questo caso:《ma si aspetta che ci scappa il MORTO?》purtroppo è proprio scappato il morto stavolta.Pero’ segnali negativi e preoccupanti c’erano stati recentemente,eccome!E sì è aspettato prima che scappaste il morto,purtroppo. Quindi faccia svegliare un po’ gli agenti che comanda,faccia aprire gli occhi ancora di più e non sottovaluti i piccoli eventi di delinquenza che succedono.
    Consiglierei anche un numero verde di polizia per segnalare cose che possono sfuggire agli agenti,ma che molti vedono chiaramente.
    Grazie per l’attenzione ed in bocca al lupo per il vostro lavoro.

  4. Salerno da molti anni aveva raggiunto una tranquillita’ sociale….speriamo chea desso con quest evento non si scatenino inutili guerre!! speriamo!!

  5. Non puntate il dito contro le forze dell’ordine. Prendetevela con i giudici ( politicizzati e di sinistra ) che non applicano la legge.
    Le forze dell’ordine il loro lavoro lo fanno , ma sappiamo che a decidere chi deve restare dentro sono i giudici ( comunisti )

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.