Il Vescovo ortodosso Alfeev sul podio di Ravello

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sul palco del Ravello Festival la musica sinfonica con il direttore d’orchestra e compositore di musica sacra Ilarion Alfeev, Vescovo Metropolita di Volokolamsk, uomo chiave della Chiesa Ortodossa, uno dei massimi esponenti del dialogo interreligioso degli ultimi anni. Ieri, alle ore 20,  Alfeev ha direttol’Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi in due Stabat Mater: quello di Pergolesi e quello da lui composto.

A Ravello Alfeev, è salito sul podio per dirigere non soltanto l’orchestra del Verdi ma anche il coro ‘Masters of Choral Singing’ e le splendide voci del Soprano Svetlana Kasyan e del Mezzosoprano Agunda Kulaeva.

Alfeev è anche presidente del Dipartimento di Relazioni Esterne e membro permanente del Santo Sinodo del Patriarcato di Mosca e ha affiancato alla sua vasta attività anche quella di autore di scritti teologici, patristici e storico-ecclesiastici (tradotti in venti lingue)

Metropolita Hilarion (Alfeev Grigory Valerievic) è nato a Mosca il 24 luglio del 1966. Ha compiuto gli studi presso la scuola speciale musicale secondaria Gnesinich di Mosca per la classe di composizione di V.B. Dovgan. Dal 1984 al 1987 ha studiato alla facoltà di composizione del Conservatorio statale P.I. Ciajkovky di Mosca nella classe del professore A.A. Nikolaev.

Nel 1987, per la propria volontà si ritirò dal Conservatorio ed entrò in monastero e prese gli ordini sacri. Dal 14 gennaio del 2002 – divenne vescovo. Dal 2002 al 2009 ha guidato la rappresentanza del Patriarcato di Mosca a Bruxelles, dal 2003 fino al mese di marzo 2009 ha governato le diocesi della Chiesa Ortodossa Russa in Austria ed in Ungheria.

Il 31 marzo  2009 il Santo Sinodo l’ha nominato Vescovo di Volokolamsk, presidente del Dipartimento per le relazioni esterne e membro permanente del Santo Sinodo. Nel mese di aprile 2009 è stato nominato rettore della Cattedrale “Gioia di tutti gli afflitti” in Bolshaya Ordynka a Mosca.

Il 20 aprile 2009 è stato elevato al rango di arcivescovo, il 1 febbraio 2010 – al rango di metropolita. Dal mese di ottobre 2011 – Presidente della Commissione Sinodale biblica del Patriarcato di Mosca. Dottore in filosofia all’Università di Oxford, dottore in teologia all’Istituto ortodosso di San Sergio a Parigi, professore dell’Accademia teologica e l’Università di Friburgo (Svizzera), dottore onorario di Teologia di diverse università nazionali e straniere e accademie teologiche.

Autore di oltre 1000 pubblicazioni, tra cui 30 monografie di teologia e storia della chiesa. Egli scrive in russo e inglese. I libri di Metropolita Hilarion sono stati tradotti in 17 lingue. Autore di opere musicali, tra cui “Canzoni sulla morte” per voce e orchestra (1984, orchestrazione 2011); “La mia preghiera” per trio maschile (1987); “Ora, le potenze dei cieli” per coro misto (1989); “Divina liturgia” per coro misto (2006, organizzato per coro maschile nel 2007); “Veglia” per solisti e coro misto (2006); “Passione per Matteo” per solisti, coro e orchestra d’archi (2006, seconda edizione – 2008, versione inglese – 2008); “Oratorio di Natale” per solisti, coro ragazzi, coro misto e orchestra sinfonia (2007); “Canto dell’ascensione”, sinfonica per coro e orchestra (2008, versione latina – 2012); “Stabat Mater” per solisti, coro e orchestra (2009), “Concerto grosso” per due violini, viola, violoncello, clavicembalo e orchestra d’archi (2012), Fuga sul tema di BACH per grande orchestra sinfonica (2012). Membro dell’Unione russa dei Compositori. Professore emerito del Conservatorio di Stato di Yekaterinburg. Dottore in Musica honoris causa del Seminario teologico, Nashotah House (USA).

Nel corso degli anni 2007-2017 il Metropolita Hilarion è stato uno dei compositori russi più eseguiti: in varie città della Russia e all’estero sono stati più di centocinquanta concerti della sua musica.

La sua opera maggiormente eseguita è “Passione per Matteo”, durante questo periodo è stata fatta 95 volte, anche in molte città della Russia, così come in diverse città di Australia, Bielorussia, Bulgaria, Ungheria, Germania, Grecia, Italia, Kazakistan, Canada, Lituania, Macedonia, Moldova, Serbia, USA, Turchia, Ucraina, Svizzera, Estonia.

Gli artisti permanenti della musica di metropolita Hilarion sono i più grandi direttori d’orchestra russi Vladimir Fedoseyev, Valery Gergiev, Vladimir Spivakov, Pavel Kogan, Dmitri Kitaenko Valery Khalilov Vladislav Chernushenko Alexei Puzakov Vladimir Runaways, Sergei Stadler, cantanti Yevgeny Nesterenko, Dmitry Beloselsky, Hibla Gerzmava, Svetlana Kasyan, primari gruppi orchestrali e corali: l’Orchestra Accademica Sinfonica Statale P.I. Tchaikovsky, l’Orchestra Accademica Sinfonica Statale E.F. Svetlanov, l’Orchestra Nazionale Russa, l’Orchestra Filarmonica Nazionale Russa, l’Orchestra Sinfonica del teatro Mariinsky, l’Orchestra Sinfonica Centrale del Ministero della Difesa della Federazione Russa, l’Orchestra Sinfonica “Volga Philharmonic”, il Coro Accademico di Stato A.V. Sveshnikov, Cappella di Coro Accademica di Stato A.A.al nome di A.A. Yurlov, il Coro della Galleria Statale di Tretyakov, Coro sinodale di Mosca, Coro del Teatro Mariinsky, il Coro da Camera della Cattedrale Smolny a San Pietroburgo, il Coro Patriarcale della Cattedrale di Cristo Salvatore, il Coro del Monastero Sretensky, il Coro dell’Accademia di Arte Corale al nome di V.S. Popov, il Coro del collegio Musicale presso il Conservatorio Statale di Mosca.

Tra gli artisti stranieri della musica di metropolita Hilarion – sono i direttori d’orchestra Endryu Ueyls (Australia), Carlo Ponti (USA), Antal Mátyás (Ungheria), Yevhen Savchuk (Ucraina), Alexander Traube (Svizzera), Diego Montrone (Italia), Boyan Sudzhich (Serbia) Gintaras Rinkevičius (Lituania), Enkhbaatar Baatarzhavyn (Mongolia), Andreas Pilarinos Andreas Tselikas Lucas Karitinos (Grecia); l’Orchestra Filarmonica reale di Melbourne, l’Orchestra Sinfonica di Toronto, l’Orchestra Filarmonica Statale di Ungheria, l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Ucraina, l’Orchestra Sinfonica e coro a Milwaukee (USA), l’Orchestra Filarmonica Macedone, l’Orchestra Filarmonica Nazionale di Estonia, l’Orchestra da Camera di Lituania, Nouvelle orchestre de Genève (Svizzera), l’Orchestra Sinfonica di Atene, The Salome Chamber Orchestrali (USA), l’Orchestra Sinfonia della Radio e Televisione della Serbia, l’Orchestra Colonne (Francia); il Coro della Filarmonica Statale di Ungheria, Choral Art Society of Washington, il Coro di ragazzi a Washington, la Cappella di coro Accademica Nazionale di Ucraina “Dumka”, il Coro Accademico Nazionale di Estonia, il Coro Comunale misto di Atene, il Coro della Radio e Televisione di Serbia, il Coro Colonne (Francia), il Coro New York Virtuoso Singers (USA), il Coro Statale di Kaunas (Lituania). La lingua musicale del compositore è contraddistinta dall’affidamento sulla tecnica tonale, la grande attenzione è rivolta alla polifonia.

Il Metropolita Hilarion – è creatore del genere originale di oratorio corale-strumentale sacro russo sui testi liturgici con l’intonazione di canto ecclesiastico russo, gli elementi di musica del barocco e lo stile dei compositori russi del XX secolo. Secondo le parole del Ministro della Cultura della Russia A.S. Sokolov, “la prima volta nella storia moderna il vescovo della Chiesa ortodossa russa, un compositore professionista, ha creato una direzione completamente nuova nella musica”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.