Contro aggressioni e ‘portoghesi’ Busitalia schiera i vigilantes

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Per contrastare le aggressioni ed il mancato pagamento del titolo di viaggio dal prossimo mese sui pullman di Busitalia Campania oltre al controllore ci sarà anche un vigilantes. A darne notizia il quotidiano Il Mattino oggi in edicola.

In una prima fase saranno quindici le squadre previste dal piano che saranno impiegate principalmente sulle corse maggiormente affollate. Le linee scelte per l’avvio del programma di sicurezza a bordo dei mezzi sono la numero 8 (Salerno-Battipaglia) e la numero 10 (Salerno–Mercato San Severino).

Il programma prevede l’estensione anche alle tratte.  Ogni squadra, come detto, sarà composta da due membri: un verificatore dei biglietti interno all’azienda e un vigilantes esterno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. E VERGOGNO MA PER COME FA SCHIFO L’ITALIA BISOGNA TUTELARSI FATE PAGARE 10 CENTESIMI IN PIU IL BIGLIETTO E SE QUALCHE FINTO POLITO PER FARSI PUBBLICITA DICE QUALCOSA, E COSI

  2. Ed il controllore che fa? li butta fuori? più facile che buttino fuori lui, l’autista e la guardia visti i tipini civili che abbiamo importato.

  3. I pericolosi da buttare fuori siete voi malati di razzismo, che avete paura del diverso e che attaccate per non essere attaccati.

  4. Ci stanno certi cafoni anche tra i nostrani che se la possono giocare con chi state dicendo voi, state tranquilli,
    E comunque: era ora!
    Vamos

  5. Io scommetto che proprio voi che scrivete non pagate a nessuno…. E scaricate la colpa su altre persone che realmente non possono mettere il piatto a tavola…

  6. Piatto o non piatto a tavola LE CORSE IN AUTOBUS SI PAGANO! Che siano italiani, stranieri o extracomunitari bisogna rispettare le regole! Viste poi le aggressioni per lo più commesse dalle “risorse boldriniane” il pugno duro è inevitabile…e magari anche qualche bel calcio ben assestato…concludendo: non sono razzista, ma noi italiani se trovati senza biglietto scappiamo, scendiamo giù dal mezzo e quasi ci vergognamo, non come gli amici africani che pretendono di ultimare la truffa con presunzione e bullismo! Ah! Meglio non aggiungere altro, mi modererebbero per fascismo, ma sinceramente non vedo soluzioni oltre le pratiche mussoliniane…

  7. x Cittadino
    infatti con le pratiche mussoliniane non essendoci più Mussolini il trattamento che fu a lui riservato sarà solo per te.
    VERGOGNATI, NON PUOI CONTINUARE A VIVERE IN UN CONTESTO CIVILE RITIRATI IN UN EREMO E NON TORNARE MAI PIU’ INDIETRO.

  8. sono allibito state facendo un dibattito e discussione per una cosa normale se prendo un mezzo pubblico pago il biglietto punto!!! come quando prendo la mia utilitaria e ci metto la benzina sennò non parte! se non voglio pagare vado a piedi o prendo la bicicletta!!! un saluto a tutti

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.