Telemarketing e Rc auto via libera alla concorrenza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Dopo oltre due anni all’esame del Parlamento, il ddl sulla concorrenza è legge. Il premier Gentiloni twitta così: «Il Senato approva definitivamente la legge sulla Concorrenza. Impegno mantenuto per Governo e maggioranza».

Approvato dal Governo ad aprile 2015, tra stop e rinvii, il ddl ha avuto un percorso tortuoso, chiuso ieri dal voto di fiducia del Senato in quarta lettura. Queste, in sintesi, alcune delle principali misure.

Rc ritorna “tacito rinnovo”. È uno dei temi ritoccati nell’ultimo passaggio parlamentare. Un emendamento approvato in Commissione attività produttive reintroduce il meccanismo del tacito rinnovo delle polizze in scadenza del ramo danni.

Sconti obbligatori. Previsti sconti per i clienti che installano la scatola nera, accettano di sottoporre il veicolo a ispezione o di collocare un dispositivo che impedisce alla persona di accendere il motore se ha bevuto troppo. Tariffe più basse anche per gli automobilisti “virtuosi” che risiedono nelle aree a più alta sinistrosità e con prezzi medi maggiori. I criteri per applicare la scontistica saranno indicati dall’Ivass a cui spetta anche la verifica. Nel caso di mancato sconto sono previste sanzioni amministrative per le assicurazioni da 5.000euro a 40.000 euro.

Energia e fine mercato tutelato. Slitta dal 1 gennaio al 1 luglio 2018 la fine del mercato di maggior tutela per l’energia elettrica e il gas. Arriva, inoltre, la possibilità di rateizzare le maxi–bollette causate da ritardi o disguidi dovuti al fornitore del servizio.

Eliminata asta forniture elettriche. Viene eliminata la possibilità di mettere all’asta la fornitura di energia elettrica per quegli utenti che non avranno optato per un operatore alla scadenza del regime di mercato tutelato.

Telemarketing. Sono state abolite le norme che obbligavano gli operatori dei call center a dichiarare l’identità del soggetto per il quale avviene la chiamata, specificare la natura commerciale e proseguire la chiamata solo in presenza di assenso del destinatario.

Odontoiatri. Ogni società deve avere un direttore sanitario iscritto all’albo degli odontoiatri e possono operare solo i soggetti in possesso di titoli abilitanti. La norma è stata introdotta durante l’ultimo esame in commissione Attività produttive alla Camera.

Uber. Entro un anno dall’entrata in vigore del ddl il governo è delegato ad adottare un decreto legislativo per la revisione della disciplina in materia di autoservizi pubblici non di linea, come Uber e Ncc

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. con il “tacito” rinnovo il governo non ha tutelato un cazzo (grazie al ministro che ha interessi nelle assicurazioni) questo sistema ci obbliga a verificare in anticipo le eventuali compagnie con tariffa migliore e fare raccomandata almeno 15gg. prima della scadenza per RCA (o secondo i termini di legge) o 2 mesi per la polizza Danni. fino ad oggi alla scadenza cambiavi senza fare nessun altra comunicazione. Grazie governo incompetente e sempre a scapito del cittadino, leggi fatte solo per favorire interessi di parte, che schifo!!!!

  2. siamo tornati indietro….tacito rinnovo….la scatola nera esiste già da un pezzo, e pure gli sconti….i call center adesso chiameranno ancora di più non avendo l’obbligo neanche di dichiararsi….a voi le conclusioni!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.