Cisal denuncia: Lungomare Salerno, incontrollabile solo dai Vigili Urbani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Il coordinatore provinciale Angelo Rispoli in qualità di Dirigente Sindacale C.S.A Coordinamento Sindacale Autonomo Regioni Autonomie Locali, in una nota esprime la propria preoccupazione per la situazione più volte prospettata di allarme per la tutela e l’ordine pubblico sui viali del lungomare di Salerno. La massiccia presenza di venditori extracomunitari, non sempre in regola con i permessi di soggiorno, la probabile presenza di nuclei di persone con precedenti penali e nel contempo con concentramenti sospetti, tipici di chi è dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti impone una situazione di eccezionalità sui viali della lungomare, situazione che si accentua nei fine settimana  e soprattutto nei giorni con buone condizioni climatiche.

Questa difficile situazione – continua Rispoli – non può essere appannaggio dei soli operatori della Polizia Municipale, forza di Polizia esclusa volutamente dal Legislatore dalla Legge 121/1981, pertanto con caratteristiche ben precise in termini di armamento, di accesso a banca dati e ruoli istituzionali e tutele dei propri operatori.

Occorre porre in essere, per fronteggiare la grave situazione esposta, un servizio interforze adeguatamente potenziato numericamente dove ogni forza di Polizia è impegnata con le proprie specificità, soprattutto per quanto attiene alla lotta al narcotraffico ed alla contraffazione.

Comandare solo due o al massimo tre pattuglie della Polizia Municipale significa porre in pericolo l’incolumità degli operatori e nel contempo non dar vita ad un servizio efficiente ed efficace nell’interesse della cittadinanza.

Premesso quanto sopra – Rispoli –  fa appello a Sindaco, Prefetto, Questore e comandante P.M., ognuno per le proprie competenze, affinché operi per rendere il lungomare di Salerno un luogo sicuro e garantire la sicurezza degli operatori della P.M., i quali per erogare il bene della sicurezza devono a loro volta operare in sicurezza.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. veramente, sia oggi pomeriggio che ieri, c’era anche la volante (suv subaru) della squadra mobile che ronzava sulla lungomare. i vigili poverini, girovagavano a zonzo con la punto, a controllare cosa facessero le Spine(che mi preme dire sono troppo esaltate).

  2. Il problema non è il pomeriggio, il serio problema è la sera, se non si smantella subito quello che si è creato si perderà il controllo, ci vuole un coordinamento tra finanza polizia vigili urbani, non si passa più tanti sono i venditori abusivi, nella seconda corsia c’ e il peggio degli immigratiche spaccia, si stanno prendendo il territorio.
    Ora l’interforze che ha fatto un po’ di pulizia ai parcheggiatori liberasse il lungomare, non è che sul suolo italiano le sanzioni valgono solo per gli italiani e il resto fanno i padroni impuniti.
    Anche con l’esercito il danno all’immagine alla sicurezza e alla libera fruibilità di spazi pubblici è notevole.

  3. Conosco molti salernitani che data l’insicurezza e lo sckifo( Sacchi nelle aiuole, bancarelle che ostruiscono il passaggio, lenzuoli sulle ringhiere, spaccio di droga) non frequentano più il lungomare.
    Senza vigili si può fare tanto
    1) multe a chi compra i prodotti contraffatti
    2) almeno per i bengalesi sequestri nelle case del centro storico( già fatto ma continuano a vivere in 30 in un appartamento, con bombole per i palloncini e quintali di prodotti falsi).
    3) turni serali per i falchi, ne arrestano uno, il giorno dopo escono altri 3 immigrati che spacciano.

  4. CHE PAGLIACCIATA! Se i vigili smontano alle 8,30 è normale che è incontrollabile. BUFFONI

  5. Tanti milioni di euro spesi per Salifornia per il Crescente per la stazione marittima e poi ……… un lungomare ridotto al peggior Bazar di Dakar, Bombey?
    La vergogna non é solo dei vigili urbani(Comune a 300 mg), Questura( 400 mg), Prefettura( 450 mt)Comando Provinciale dei Carabinieri(500mt) Comando Provinciale Finanza(500 mt), Capitaneria di Porto( 600 mt) capisco che ci sono poche risorse e uomini, ma se si vuole a rotazione tra i vari corpi, con una pattuglia che passa qualcosa ancora si può fare, tra un po’ come a Scampia ci dovrete mandare l’esercito!

  6. C’è sempre il corso di Avellino dove potete andare a passeggiate in tranquillità. Lì la situazione è tranquilla, ci siete soltanto voi e stiamo tutti più tranquilli.

  7. Dopo gli innumerevoli sbarchi di “poverini” che fuggono dalle guerre si è andato ad arricchire il lungomare di figure non certo raccomandabili tutto questo a discapito dei problemi di ordine pubblico a cui nessuno ha pensato,anzi si è pensato a chiudere caserme e presidi di polizia.Si parla di far diventare il lungomare come la costa azzurra,ma forse non si rendono conto che prima bisogna fare una grande opera di risanamento totale.Molti anni fa ricordo che il lungomare era presidiato dall’esercito e dalla polizia e forse le cose andavano meglio poi magicamente niente più il tutto lasciato al degrado sociale più completo.Il controllo dell’ordine pubblico deve essere cura della polizia di stato e non dei vigili urbani secondo me scusate se sbaglio.

  8. Ci vogliono presidi *fissi* della Polizia in corrispondenza delle piazzette del lungomare altrimenti tutta questa merda prospererà e si espanderà sempre di più.

    E cominciate con il multare a spot chi fa acquisti (mancanza di scontrino fiscale, merce contraffatta), la radice del male è quella. Poi chiedetevi un pò questi dove la prendono la loro paccottiglia, non è che si materializza dal nulla.

    Se si vuole fare qualcosa ovviamente, altrimenti andiamo tutti allegramente a puttane con la nostra, una volta bella, Salerno.

  9. Grande idea, camionetta dell’esercito é una pattuglia che gira ogni ora è il problema é risolto( magari anche multa a chi compra).
    A questa gente è stata data la possibilità di vendere anche in altri luoghi, ma dato che guadagnano di più sul lungomare se ne fottono, si sentono intoccabili!
    La cosa bella è che ora i primi 30 metri sono occupati da bancarelle di italiani, proporrei di istituire una zona franca, dato che la legalitá non esiste almeno ci faremo una ragione.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.