Fallimento Siena: sequestrati beni per 8,5 milioni a ex presidente Mezzaroma

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per oltre 8 milioni e mezzo di euro all’ex presidente del Siena Calcio Massimo Mezzaroma nell’ambito dell’indagine sul fallimento della società per cui si ipotizza il reato di bancarotta fraudolenta. Secondo gli inquirenti sono stati sottratti al fisco oltre 20 milioni di euro con una presunta operazione di cessione di ramo d’azienda relativa al marchio del Siena. I sequestri riguardano conti correnti, immobili a Roma e quote di partecipazione di alcune societa’ del gruppo.

Dopo il fallimento, il nucleo di polizia tributaria aveva indagato sulla cessione del marchio “Ac Siena” a una nuova società, con sede nella capitale, creata appositamente per quell’operazione e di fatto mai operante. L’acquirente – secondo la ricostruzione dei finanzieri – ha utilizzato le disponibilità finanziarie per l’investimento concesse dal Monte dei Paschi di Siena che a fronte della sola garanzia dello stesso marchio (sopravvalutato in 25 milioni di euro a fronte di un valore effettivo, stimato da perizia giurata, tutt’al più 4/5 milioni di euro) ha erogato un prestito di 22 milioni di euro.

Contestualmente alla cessione, la società acquirente ha stipulato un contratto di affitto del marchio stesso, con la Ac Siena Spa che, quindi, per utilizzarlo  doveva pagare un canone mensile, di valore pari alla rata del mutuo che la newco doveva restituire alla banca. Secondo gli inquirenti, quindi, tutta l’operazione era finalizzata a consentire alla società Ac Siena un finanziamento che altrimenti non avrebbe potuto ottenere, a causa del grave stato di dissesto economico.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.