Vietri sul Mare, l’opposizione attacca il Sindaco: «Benincasa dimettiti»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Alta tensione politica a Vietri sul Mare dove da mesi si registra uno scontro durissimo tra maggioranza ed opposizione del Comune alle porte della Costiera Amalfitana.

L’opposizione invita il primo cittadino a dimettersi e la compagine da lui guidata a sostenere la mozione di sfiducia che la stessa minoranza si appresta a presentare. Ma al di là delle schermaglie politiche, con i membri dell’opposizione che hanno richiesto l’intervento del prefetto, il braccio di ferro si concentra soprattutto su un totale disaccordo con l’azione politica di Benincasa.

«La nuova maggioranza, frutto di accordi politici trasversali, è finalizzata esclusivamente alla gestione del potere e non a tutelare gli interessi della collettività vietrese» si legge in un manifesto a firma dei membri dell’opposizione Mario Pagano, Annalaura Raimondi, Antonella Raimondi e Antonella Scannapieco. L’opposizione chiede dunque le dimissioni del sindaco e sottolinea che “ci sono cinquecento mila euro di debiti fuori bilancio approvati nell’ultimo consiglio comunale”

Il sindaco Benincasa replica sulle pagine de Il Mattino in edicola giovedì 17 agosto: «In relazione ai debiti fuori bilancio, devo evidenziare che, a prescindere che alcuni riguardavano posizioni debitorie risalenti addirittura a dieci e ventuno anni fa, oltre il 90 per cento degli stessi sono stati contratti nel periodo in cui gliattuali consiglieri di minoranza Antonella Scannapieco e Antonella Raimondi ricoprivano il ruolo di assessori nel settore in cui tali debiti sono maturati».

E conclude: «Va evidenziato il grande senso di responsabilità sia politico che sociale dei consiglieri Antonio Borrelli e Massimiliano Granozi, i quali pur di scongiurare la iattura dell’avvento del commissario prefettizio, hanno dato appoggio al gruppo di maggioranza apportando un incremento di esperienza e competenza».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ma che senso ha l’esistenza di un comune da nemmeno 8000 abitanti?! Che lo si accorpi a Salerno, Cava o almeno con Cetara. Si risolverebbero in un colpo solo le beghe da bar sport, le spese inutili e le clientele che nei paesini raggiungono livelli assurdi e sono il vero male delle piccole comunità.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.