Emergenza inquinamento del Sarno. Paolino (FI): “Cittadini disperati’’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La marcia del 3 settembre rappresenta il grido di disperazione dei cittadini scafatesi e la maniera più diretta per far sentire la propria voce in libertà. E’una protesta che comprendo e verso la quale sono pienamente solidale, perchè la città è stanca, è annientata dai miasmi ed è giusto reagisca a suo modo.

Premesso che, in questi anni, la mia battaglia si è concentrata sul rifinanziamento delle rete fognaria, i cui lavori sono stati inaugurati a Maggio 2015, sull’avvio dei lavori del collettore Sub 1 del canale S.Tommaso, fermi al palo da anni e sul finanziamento del Progetto Grande Sarno per circa 210 milioni di euro. Progetto, al centro di una recente delibera di giunta, che recepisce, con un ritardo di ben due anni, gli interventi messi a punto dal governo Caldoro, difesi strenuamente dalla sottoscritta in tutte le sedi istituzionali.

E’ quindi opportuno, in assenza di Arcadis, istituire un coordinamento istituzionale per monitorare queste opere, accelerare i lavori della rete fognaria e dei collettori, mandare in appalto i primi quattro lotti del Grande Progetto Sarno e vigilare sui lavori, le imprese e i tempi di realizzazione. La proposta da far pervenire alla Regione e al Ministero dell’Ambiente deve essere solo una, condivisa e unanime.

Per la maggioranza dei cittadini, questa marcia ha davvero un senso e una ragione che comprendo fino in fondo, ma sembra che per una certa politica sia solo una prova muscolare per ottenere qualche momento di visibilità. Cosa che non è più consentita su un tema che dovrebbe unire tutti e non creare divisioni.

Ecco perchè non parteciperò. Per la politica, il tempo delle marce è scaduto. E’ giusto, invece, passare dalle parole alle azioni, alla luce delle opere avviate e pianificate.

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.