Tragedia a Castellammare: bimbo muore durante il parto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un dramma che ha scosso l’intera comunità di Castellammare di Stabia. Un neonato è morto durante il parto. La tragedia è avvenuta all’ospedale San Leonardo della cittadina napoletana. Immensa la disperazione di familiari e amici che si sono ritrovati a piangere per l’assurda fine del piccolo, mentre erano in attesa di salutare un lieto evento.

La donna non ha riportato invece gravi conseguenze. A darne notizia è il quotidiano Metropolis. Subito è scattata la denunciata da parte del padre del neonato morto, un 24enne di Castellammare. Adesso si chiede infatti di conoscere la verità su quanto accaduto. La Procura della Repubblica di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta sul caso. Le indagini sono affidate ai carabinieri della stazione di Castellammare.

“La direzione sanitaria accerti quanto è successo nella sala parto del San Leonardo per capire se il comportamento dell’equipe medica del reparto di ginecologia abbia fatto di tutto per evitare la morte del bambino o se, così come denunciato dai genitori, ci siano colpe gravi alla base del decesso di un neonato”.

A chiederlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, sottolineando che “stando alla denuncia dei genitori e alle testimonianze di parenti e amici della coppia, il bambino sarebbe morto anche perché s’è deciso di continuare con il parto naturale invece di ricorrere al taglio cesareo”.

“Ho più volte evidenziato che la Campania ha il triste primato dei tagli cesarei e che quest’anomalia va eliminata, equiparando il costo dei parti, naturale e cesareo, ma questo non significa che, per aumentare il numero di parti naturali, si debba mettere a rischio la vita dei neonati” ha aggiunto Borrelli per il quale “bisogna fare massima chiarezza sulla vicenda, valutando anche l’ipotesi di sospensione immediata dei medici coinvolti qualora emergessero responsabilità evidenti che dovranno poi essere definitivamente accertate nel corso di un processo”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.