Carceri, Cirielli (FdI): basta criminalizzare le nostre forze di polizia

Stampa
“Il rapporto del Comitato europeo per la prevenzione della tortura e delle pene o dei trattamenti inumani o degradanti (Cpt) del Consiglio d’Europa sulle carceri rischia di alimentare quella campagna di delegittimazione e criminalizzazione delle nostre donne e dei nostri uomini in divisa in atto già da troppo tempo.

È giusto punire chi sbaglia, ma generalizzare sarebbe un errore inaccettabile per chi è costretto ad operare con grande senso del Dovere tra mille difficoltà e sacrifici.

L’affidabilità e la serietà dei nostri uomini della Polizia, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza sono ben note e apprezzate. La nostra Polizia Penitenziaria, poi, abbandonata in questi anni dal governo, opera con estrema professionalità e merita di certo maggiore dignità e riconoscenza per quello che fa quotidianamente”. È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, responsabile del Dipartimento Giustizia del partito.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.