Fiume Sarno inquinato e sicurezza lavoro, appello Cisal a Commissari Scafati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Fiume Sarno inquinato e sicurezza sul lavoro, l’appello di Luigi Vicinanza della Cisal ai commissari del Comune di Scafati. “Premiamo chi rispetta le regole in materia di ambiente e ha come priorità la salute dei propri lavoratori. Subito sgravi fiscali sui tributi locali a chi rispetta le leggi. Lo Stato dia un segnale positivo e aiuti gli imprenditori corretti”.

Sconti sui tributi a chi rispetta le regole in materia di sicurezza e non inquina l’ambiente. La proposta arriva da Luigi Vicinanza, sindacalista della Cisal provinciale, che lancia un appello alla commissione straordinaria del Comune di Scafati per quello che potrebbe definirsi un progetto innovativo tra le città dell’Agro nocerino sarnese.

“Domenica scorsa gli scafatesi hanno dato una grande prova di maturità nello scendere in piazza per dire no all’inquinamento indiscriminato del fiume Sarno da parte di imprenditori senza scrupoli. Ecco perché adesso ci vorrebbe una bella risposta dello Stato, che oltre a reprimere i comportamenti illeciti deve anche portare nuova linfa nel nome della legalità”.

Per Vicinanza, dunque, bisognerebbe esonerare dai tributi locali gli imprenditori che rispettano le leggi in materia di sicurezza e sono in regola con gli sversamenti degli scarti di lavorazione. “Vanno premiati quei soggetti che, nonostante la crisi, vanno avanti senza mai agire in modo illecito”, ha continuato il sindacalista. “Per Scafati, tra miasmi del Sarno e incidenti sul lavoro, è stata un’estate da dimenticare. Serve davvero un cambio di passo e soltanto le istituzioni possono aiutare i cittadini a cambiare”.

Da qui l’appello di Vicinanza al prefetto Gerardina Basilicata, capo della commissione che guida il Comune. “Le finanze dell’Ente non sono floride, visto i 32 milioni di euro di debiti contratti negli ultimi 10 anni e che pesano non poco sulle casse comunali. Ma un sgravio, seppur minimo e simbolico, agli imprenditori che rispettano la legge sarebbe davvero un segnale positivo. Scafati potrebbe diventare capofila di qualcosa di davvero interessante. Spero che lo Stato risponda presente attraverso i suoi rappresentanti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.