Picchia e tenta di uccidere la moglie «Incapace di partorire un maschio»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Picchia e tenta di investire la moglie, rea di non essere in gradi di darle un figlio maschio, ma solo femmine.

M. B. 37 anni, algerino residente a Capaccio, rischia di affrontare il processo. Il pubblico ministero del tribunale di Salerno ha chiesto al Gup il rinvio a giudizio per l’uomo accusato di numerosi maltrattamenti ai danni della moglie. Violenze domestiche avvenute anche alla presenza delle figlie della coppia.

L’uomo in più occasioni avrebbe ingiuriato la moglie appellandola come donna di malaffare e percosso la stessa con calci e pugni, alla presenza delle quattro figlie minori, accusandola di non essere capace di partorire un figlio maschio. In alcune circostanze la donna ha rischiato addirittura la vita.

Nell’agosto del 2014 M. B. colpì la moglie con un coltello procurandole un taglio all’avambraccio; nel gennaio del 2015 con un tizzone di legno ardente prelevato dal camino tento di ustionarle il viso, anche in tale circostanza la donna riportò ferite ad un braccio nel tentativo di proteggersi il volto.

Ancora, in un’altra occasione tentò di investire la donna mentre si allontanava dall’abitazione intimorita dal 37enne. La donna oltre ad essere stata privata dei documenti di identità al fine di evitare che potesse rientrare in Marocco, nell’aprile 2016 fu costretta ad avere rapporti sessuale con l’uomo che continuava a ripetere che in caso di rifiuto avrebbe fatto esplodere l’abitazione e a tal fine recise il tubo del gas della stufa.

Quella volta la moglie riuscì a scappare e, a chiedere aiuto.

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. QUANDO LA DONNA ISLAMICA RAGGIUNGERA’ IL LIVELLO PARI ALL’OMM CHE OGGI PURTROPPO RAPPRESENTA L’ ISLAM, ALLORA SARà POSSIBILE PARLARE DI INTEGRAZIONE.
    MA PURTROPPO, VISTO LA SITUAZIONE VISIBILE ATTUALE CI VORRà UN’ALTRO SECOLO.
    W LE DONNE DI TUTTO IL MONDO E SPERO CHE UN GIORNO IL MONDO SARA’ GESTITO DA DONNE visto che gli uomini portano solo guerra.

  2. Ancora esiste sta gente, e poi mi dicono che io sono razzista, ma secondo voi con esseri simili si può ragionare, secondo me no e non possono nemmeno essere integrati questi devono stare solo a casa loro.

  3. D’accordo con teutonico,io ho avuto modo di conoscere per ragioni di lavoro persone del Marocco,abbastanza a modo e vi posso assicurare che nei loro ragionamenti traspare la considerazione che hanno delle donne.Per fare un esempio se il datore di lavoro è donna,per loro è una vergogna ricevere ordini sul lavoro da fare.Un giorno uno di loro mi disse che dovevo essere io a dirgli cosa fare e non la sorella del titolare.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.