Salerno: spacciatore si getta in mare per sottrarsi all’arresto, preso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
Nell’ambito di mirati servizi organizzati e ripetuti nel tempo per contrastare la vendita al dettaglio di sostanza stupefacente sul lungomare di Salerno, gli uomini della Squadra Mobile, Sezione “Falchi”, hanno effettuato un arresto. Nella serata di sabato scorso, in Piazza della Concordia, nel pieno della “movida” salernitana, una pattuglia dei Falchi, dopo un rocambolesco inseguimento è riuscita ad arrestare un cittadino gambiano, Nfamara SARJO 19enne  con precedenti specifici.

Erano circa le 20.20 quando i poliziotti hanno notato un uomo di colore cedere della sostanza stupefacente ad un giovane seduto su una panchina del lungomare e subito si sono avvicinati per bloccare venditore ed acquirente. Alla loro vista, però, lo straniero ed il giovane acquirente sono scappati: anzi, il cittadino gambiano ha prima aggredito i poliziotti per poi tentare di guadagnare facilmente la fuga.

Non gli è andata bene, però, perché i poliziotti lo hanno inseguito, prima sugli scogli, dove aveva cercato rifugio e dove aveva gettato circa 25 grammi di marijuana e 7 grammi di hashish, e poi addirittura in mare, dove è stato recuperato con l’ausilio di una barca da pesca.

Notevole è stata la sorpresa degli uomini della Squadra Mobile, diretti dal V.Q.A. dr.ssa Lorena Antonia Cicciotti, quando si sono ritrovati davanti Nfamara SARJO, lo stesso gambiano che avevano arrestato nel marzo scorso mentre spacciava droga ad un minore sul lungomare.

D’intesa con il P.M. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, dott.ssa Valleverdina Cassaniello, il 19enne extracomunitario è stato sottoposto agli arresti domiciliari fino al giudizio direttissimo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Nessuna sorpresa per questo articolo.
    Ma i buonisti e perbenista? Che suggerisce il buonismo-vivendi?

  2. Come arrivano, un bel dépliant della foto della nave che li riporterà in Africa per il primo piccolo reato che commettono, invece di pensare che su di loro la giustizia italiana non si applica, sanno già la nave che li riporterà in Africa.

  3. E’ tutto inutile…sono anni che questi stanno in bella vista sul lungomare….
    Tu cosa fai ? come vivi? dimostramelo…altrimenti nei paesi di origine…basta solo un po’ di buon senso…
    Ma le autorità, a cui lo stato da’ molti soldini..che fanno? NIENTE!!!!
    W SALVINI!!! Prenderà un sacco di voti…altro che popolismo!

  4. Grandissimi Poliziotti !!! DA qualche mese segnaliamo spacciatori di colore in corsia centrale al Lungomare. Solo con la collaborazione tra cittadini e Forze dell’ordine potremo uscire da questa fogna.
    Grazie ancora alla polizia, sperando che non lo ributtino fuori di nuovo

  5. Una domanda? ma siete così contenti del degrado sociale universale o solo quello degli stranieri? a me non sembra che per i fornitori, spacciatori locali etc etc ci sia tutto questo interesse. Notizie come queste servono solo ad alimentarvi della noia e della paranoia, non ‘è che il problema non c’era prima e non è che se ne va dopo…Grazie “Salernoimmondizie” per inondarci di “notizione” sensazionali.

  6. Ma guardate che non aveva mica paura di essere arrestato…. Tanto domani sara’ gia’ libero. Si e’ buttato al mare x farsi il solito bagnetto annuale. Ora se ne parla l anno prossimo. Tutto qui

  7. Ti rispondo io..i criminali italiani qui sono nati e non puoi certo arrestarli prima che commettano reati..questi invece sono personaggi presi ad un km dalle coste libiche,di cui nulla si sa, e traghettati dalla Marina Militare direttamente nelle nostre città.
    E lo Stato spende per ognuno di loro circa 40 euro al giorno.
    Anche all’estero funziona così?
    Goodbye.

  8. Anche il Papa comunista ha fatto un discorso razionale, accogliere il numero che si può accogliere e integrare(tetto razionale), gli stati più ricchi e con meno disoccupati hanno chiuso le frontiere.
    Ora mi chiedo Saestero ma interagisci con il mondo?
    Non é che se chiuso in una casa ed eviti di vedere i fenomeni degeranitivi che si sonno sommati ad una situazione giá precaria?
    Saestero alzati e cammina, prendi contatto con la realtà che ti circonda.

  9. Fino a prima dello sbarco autorizzato dalla Boldrini, di queste scimmie negre, il Gambia non sapevamo manco cosa fosse… Ok, nuovi spacciatori crescono a Salerno, che fine di merda

  10. x Fabio
    La storia che tu racconti fa scopa perfetta con :
    Fino a prima delle Luci d’artista di questo paesino cafone del sud, Salerno non sapevamo manco cosa fosse…
    che è il pensiero medio che gli italiani avevano di Salerno.
    Ok alla condanna per spaccio ma attenzione ad oltraggiare potrebbe toccare a te !!!

  11. Salerno sará anche un paese cafone, ma il tuo è un oltraggio alla storia, nel mondo Scuola Medica Salernitana, lo Sbarco di Salerno e Salerno Capitale in Italia, le luci cafone vanno accese nella tua ignoranza storica.

  12. Bisogna mettere mano alle leggi e nuovi penitenziari,sia per i nostri delinquenti nostrani e sono tanti e sia per quelli che importiamo.Io sono sempre più convinto che l’ITALIA è il paese perfetto per chi vuole delinquere,tornassi a nascere sinceramente ci penserei.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.