Tragedia a Londra, cane ingerisce crack e uccide il padrone

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Ha ingerito diverse dosi di crack e ha ucciso il padrone. La vittima è Mario Perivoitos, un informatico di 41 anni, l’assassino è Major, il suo Staffordshire Bull Terrier. E’ successo a Wood Green, un quartiere a nord di Londra, durante le riprese di un documentario della Bbc sulle droghe pesanti. L’uomo è stato subito portato in ospedale, ma è morto due ore dopo per le ferite riportate.

La vicenda

L’uomo stava collaborando alla realizzazione di una nuova puntata del documentario Drugs Map of Britain. La troupe della Bbc si trovava a casa sua per girare i filmati. Nella notte dell’incidente, Perivoitos era rincasato alle 22 circa e aveva consumato della droga, lasciandola in un luogo facilmente accessibile al cane. Si era poi subito messo a letto dopo aver avuto un attacco epilettico. Il cane, che aveva ingerito la sostanza, lo ha aggredito mentre era sdraiato, azzannandolo in faccia e sul collo e provocandogli ferite mortali. Gli uomini della troupe hanno provato ad allontanare Major dal padrone, senza esito. Dopodiché hanno chiamato l’ambulanza, ma il ricovero in ospedale non è servito a tenere in vita l’uomo.

Il medico legale – Andrew Walker, il medico legale che ha seguito il caso, ha dichiarato all’Independent che anche l’attacco epilettico del padrone potrebbe aver causato la reazione esagerata del cane. Oltre alla droga, ovviamente.

L’esperto – Sempre all’IndependentNicholas Carmichael, un esperto di tossicologia veterinaria, ha detto che il cane aveva in corpo un quantitativo di droga 8 volte superiore al limite massimo consentito a un umano in caso di guida. Nell’urina di Major sono state trovate tracce di cocaina e morfina. “Il cane era chiaramente sotto l’effetto di stupefacenti. Che li abbia ingeriti o respirati come fumo passivo, è molto probabile che abbiano avuto un influsso sul suo comportamento”, ha aggiunto l’esperto. Fonti della polizia raccontano che ora “Major è distrutto per quello che ha fatto”.

Fonte TgCom

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.