Bretella Anas, la Regione cancella la Piana del Sele dalla rotta dei turisti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Bretella ANAS: la Regione cancella la Piana del Sele dalla rotta dei turisti. Dissenso è stato espresso dall’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Cecilia Francese, in merito al progetto Anas finanziato dal Cipe di una bretella di collegamento stradale veloce tra l’autostrada A3 “SA-RC” (Eboli-Campagna) e la variante alla statale 18 (Agropoli). La bretella collegherà direttamente l’autostrada ad Agropoli tagliando fuori importanti comunità come quelle di Battipaglia e di Eboli.

«Il progetto taglia completamente fuori la Piana del Sele dalla rotta dei turisti che raggiungono il Cilento – afferma la sindaca Cecilia Francese -, con una ricaduta negativa sull’economia locale. Si tratta di un progetto miope da parte della Regione Campania tra l’altro senza alcuna informazione fornita alle istituzioni locali. Come al solito si passa sulle teste dei cittadini e dei sindaci della Piana del Sele per programmare lo sviluppo senza una condivisione degli obiettivi e senza recepire i bisogni del tessuto imprenditoriale locale.

Si tratta di un progetto sicuramente non nuovo, che già aveva ricevuto, allorquando pensato, profondo dissenso da parte dei comuni della Piana del Sele. Dissenso purtroppo inascoltato. Con questa realizzazione si vanifica il potenziamento della strada Aversana, ancora da completare, che doveva alleggerire il traffico da e per il Cilento gravante sulla Statale 18 che a sua volta andava migliorata nella sua viabilità per raggiungere più agevolmente le località turistiche eliminando le condizioni di pericolo e pensando ad una sorta di super strada. Su questa vicenda serve, assolutamente, il massimo raccordo e la più salda intesa fra i comuni della piana per far sentire la nostra voce in regione e presso l’Anas.

Ancora una volta: come sulla sanità, come sullo sviluppo della fascia costiera, come sullo sviluppo economico, sulle questioni ambientali e scolastiche, diventa addirittura indispensabile ragionare e attivarsi come area vasta della Piana del Sele. Questo è l’appello che rivolgiamo ai sindaci dell’area, ai quali proponiamo anche di valutare l’ipotesi di consigli comunali congiunti per discutere di questi temi».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. I turisti a Battipaglia ed Eboli……? Con lo scempio della pineta che hanno fatto, da incuria e menefreghismo, vorrebbero anche i turisti? Ma vergognatevi!!!

  2. Tra battipaglia e Agropoli ci sodo 10 mila strade di accesso 30 rotatorie sempre traffico, impossibilità di allargare la strada, con i vari ricorsi ci vorrebbero 200 anni, e giustamente pensando egoisticamente e non che i paesi e la zona a sud agropoli si avvicinano almeno di 20 minuti ad aereoporti ed infrastrutture di lunga mobilità.
    Questa è l’Italia che affonda.
    Questo

  3. sarebbe fondamentale un collegamento diretto tra campagna ed agropoli , si eviterebbe tanto di quel traffico!!

  4. … concedere (se non abusivi) centinaia di varchi con relative costruzioni sulla SS Borbonica.
    Vergognatevi: quelle rotonde studiate per fottere soldi e per i “cappottamenti” di auto e camion.

  5. Campanilismo fuori dalla realtà, con una statale da incubo con una sola corsia per senso di marcia e tante rotatorie. In estate il blocco del traffico è completo e asfissiante, di fronte a questa evidenza, si avanzano proteste risibili, come se ciò impedisse al turista che volesse uscire dall’autostrada a Battipaglia di farlo.

  6. Pur di vendere un caffè sul loro territorio o una busta di mozzarelle a qualcuno che si dimentica di comprarla a Capaccio hanno il coraggio di chiamare turismo quell’odissea della statale 18 dove ad ogni viaggio rischi la vita per i continui sorpassi azzardati.
    La bretella avrà sicuramente uscite intermedie nei comuni che attraversa migliorando la vita di tanti cittadini, meno male che non passa da Eboli altrimenti sarebbero pronti alle barricate e ritarderebbero sicuramente il più possibile l’opera.

  7. vogliono costringere le persone dirette in cilento a passare da eboli e battipaglia anziché lavorare per creare nei loro comuni una valida offerta turistica… senza parole

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.