Terrorismo, torna la paura: esplosione in metropolitana a Londra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Londra rivive l’incubo di quel 7 luglio 2005. Poco prima delle nove del mattino, in pieno orario di punta, tre bombe esplosero a distanza di 50 secondi l’una dall’altra in diversi punti della metropolitana.

E sicuramente quell’incubo, che strappò via la vita a 52 persone innocenti, è ripassato davanti agli occhi dei pendolari quando questa mattina, alla stazione di Parsons Green, nella zona residenziale di Fulham, è esploso un secchio di plastica bianca posizionato nei vagoni posteriori del treno facendo almeno una ventina di feriti. Un uomo armato di coltello sarebbe ancora in fuga. Gli inquirenti stanno lavorando all’inchiesta considerando l’esplosione come “un atto di terrorismo”. Per Scotland Yard infatti si tratta di un’azione di natura terroristica.

“C’è stata una palla di fuoco”, hanno raccontato diversi passeggeri che hanno riportato “ustioni facciali e capelli in fiamme”. L’incubo sul treno della metropolitana londinese è iniziato quando si trovavano all’altezza della stazione di Parsons Green, nella zona residenziale di Fulham. “La deflagrazione – hanno spiegato i pendolari terrorizzati – è stata causata da un secchio di plastica bianca posto nei vagoni posteriori del treno”.

Il secchio era stato nascosto all’interno di un sacchetto bianco dei supermercati Lidl da cui pendevano, come si vede anche dalle foto (guarda la gallery), i fili e i cavi dell’ordigno rudimentale. “Le fiamme hanno invaso una carrozza e si sono propagate lungo il treno”, ha raccontato un testimone alla Reuters.

Molte persone si sono date alla fuga per la paura (guarda il video). Una fuga precipitosa che aggiunto nuovi feriti a quelli colpiti dalla deflagrazione avvenuta in un’ora di grande afflusso. “Il treno era molto affollato – ha continuato il testimone – i passeggeri a calpestare gli altri per riuscire a fuggire”.

Le autorità inglesi hanno subito disposto la chiusura delle stazioni della linea verde District Line tra Earls Court e Wimbledon. Per soccorrere i passeggeri rimasti feriti dall’esplosione, sono intervenuti anche i medici super-specializzati di London Ambulance Hart. Si tratta di professionisti che fanno parte di una unità addestrata a intervenire nei soccorsi più complicati, come gli incidenti multipli, e a fronteggiare le situazioni di salvataggio complesse.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.