Salerno: cambia il capolinea dei bus, trasferimento in via Vinciprova

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Accorpamento in un unico capolinea in via Vinciprova di tutte le linee urbane di Salerno di Busitalia. Dovrebbe essere questa la soluzione proposta dal Comune di Salerno per riorganizzare il servizio di trasporto pubblico in città alla luce dei disagi e delle polemiche sollevate in estate.

A determinare questa decisione il continuo blocco dei mezzi all’interno dell’area di sosta di via Ligea a causa del sovraffollamento dell’area, soprattutto nei fine settimana. Caos determinato dalle auto dei bagnanti ma anche e soprattutto dalle vetture in fila che attendevano di imbarcarsi verso le varie destinazioni dell’Italia insulare o dell’Africa mediterranea.

La proposta di spostare il capolinea di via Ligea in via Vinciprova sembra trovare il gradimento di  Busitalia come scrive Il Mattino oggi in edicola. Il passaggio dovrebbe avvenire entro e non oltre l’inizio di Luci d’Artista.

La presenza di un unico capolinea in via Vinciporva avrà effetti sul parcheggio con una riduzione ulteriore di posti auto stretti tra gli stalli per i bus e il mercatino etnico.

Ci sono anche pareri non positivi su questo accorpamento. In alcune dichiarazioni rilaciate al Mattino alcuni dipendenti sottolineano la necessità di non lasciare scoperta la zona del porto considerata strategica per l’arrivo di tanti cittadini dalla parte nord della provincia e di turisti dalla vicina area portuale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Siete ridicoli. Queste aree bisogna delocalizzarle. Vi rendete conto cosa succederà tra pulmann , luci d’artista etccc quando bisogna andare verso Via Mobilio?
    Spostare il capolinea per tre macchine che partono dal porto di Salerno e per i bagnanti che vengono tre mesi l’anno. E chi si deve ritirare a casa e paga le tasse al Comune di Salerno?
    Per favore quaglio’ non censurare sempre……….si è capito che appartien a parrocchia

  2. Una volta tanto perchè non fanno funzionare il cervello, costruire un silos per parcheggiare le auto, e fare una stazione per i bus, come sono in tutto il mondo; Ovviamente noi siamo il classico terzo mondo, quello reqle.

  3. Invece di mettere giostre e fierette da quattro soldi, recuperare e riconvertire il sottopiazza del porto Masuccio Salernitano e tutta l’area portuale assegnata in concessione a Club velico e alesaggio di barche, creando un terminal bus urbano ed extraurbano come in ogni città turistica che si rispetti , collegato e raccordato alla Stazione ferroviaria e all’imbarco dei traghetti turistici e completandolo con parcheggi coperti di interscambio e servizi per i viaggiatori. Sono queste le infrastrutture indispensabili per il decollo turistico di una Città, invece di soluzioni arrangiate. Programmiamo finalmente il futuro!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.