Tecniche contro rischio sismico, studenti stranieri visitano il Crescent

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Dall’aula al cantiere. Dalle lezioni teoriche presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi di Salerno, alla pratica applicata per la costruzione del Crescent di Salerno. La mezzaluna disegnata da Ricardo Bofill, in corso di ultimazione sul nuovo fronte del mare di Salerno, è diventata, nel pomeriggio di oggi, materia di studio per un gruppo di 14 studenti di varie nazionalità (Romania, Egitto, Olanda, Turchia e Albania, oltre che Italia) che lo hanno visitato come esempio e punto di riferimento per struttura antisismica, tecniche di costruzione moderne e architettura post-moderna.
Promossa dall’associazione Iaces, in collaborazione con StudentIngegneria, l’iniziativa “Don’t shake my heart” ha visto, per due giorni, gli studenti immersi in lezioni sulle strategie più innovative contro il rischio sismico. Dopo la teoria, la pratica con la visita al Crescent, scelto per la qualità e l’innovazione delle strategie utilizzare. Nel corso del sopralluogo, “guidato” dall’ingegnere della Rcm costruzioni, Antonio Russo, responsabile di cantiere, gli studenti hanno avuto modo di verificare di persona materiali, tecniche e metodologie applicate per l’edificio di cinque piani, di appartamenti e negozi che poggia su due piani interrati di parcheggi e box auto , non risparmiando domande e curiosità anche sui sistemi di riscaldamento, come  i pannelli fotovoltaici e solari-termici e le applicazioni domotiche.
Dal sistema di fondazione basato su diaframmi, alle facciate ventilate a prova di terremoto, dall’impermeabilizzazione “a vasca bianca”, alla strategia di utilizzare i vani  scala monolitici per assorbire le sollecitazioni sismiche, gli studenti sono apparsi molto colpiti ed ammirati per la qualità e l’innovazione delle scelte attuate dall’impresa Salernitana del gruppo Rainone. “Ci ha inorgoglito leggere tanta ammirazione negli occhi degli studenti italiani e stranieri, che hanno visitato il cantiere – ha dichiarato Eugenio Rainone, amministratore unico della Crescent srl- ci gratifica rispetto all’impegno e all’attenzione che abbiamo utilizzato per definire ogni dettaglio di questo edificio e ci ripaga anche di qualche sacrificio”.
Soddisfatto anche il presidente dell’associazione Iaces. Siamo grati alla RCM costruzioni per averci dato la possibilità di effettuare il sopralluogo nel cantiere e di approfondire l’argomento attraverso una visione pratica di quanto realizzato- ha dichiarato Vittorio Vitrone – questo è un momento nel quale quanto accaduto in Italia e nel mondo ci impone di prestare massima attenzione alla sicurezza sismica degli edifici e a tutti i sistemi di prevenzione attuabili”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Come mai ora nessuno dei detrattori del Crescent si pronuncia su :
    “Crescent, scelto per la qualità e l’innovazione delle strategie utilizzare”
    Uscireste allo scoperto nel far capire che avete montate storie ad arte giocando su assurdi ed insignificanti cavilli burocratici e legali solo per diffamare chi aveva voluto questa opera ed al tempo stesso avete rallentato (e voi addirittura speravate) la ripresa di Salerno spingendola verso un baratro per uscire dal quale ci vorrà un nuovo De Luca.

  2. certo, supercostruzione a prova di bombe, sismi, mareggiate, catastrofi, fatta con tecniche che tutto il mondo ci invidia, peccato però che gli schifati dimenticano che la piazza non ha resistito neppure al suo peso pur non essendo mai stata aperta.. e poi non ci vuole molto a creare un “evento” come questo, recuperando studenti Erasmus

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.