Salerno: ancora tensione scoppia una rissa tra extracomunitari

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
29
Stampa
Tensione ieri sera sul Lungomare Trieste per una rissa scoppiata tra gruppi di extracomunitari.

A scontrarsi sono stati cittadini di nazionalità senegalese e gambiana per cause da accertare.

Panico tra i tanti salernitani che erano intenti a passeggiare sui viali del Lungomare in una serata tranquilla.

In pochi minuti il caos.Gli extracomunitari hanno cominciato a picchiarsi violentemente e a urlare. Sul posto allertati dai salernitani sono giunti polizia, carabinieri e vigili urbani. Sono stati identificati alcuni dei responsabili della rissa.

Su Facebook il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ha lanciato un messaggio «Sono immediatamente intervenuto insieme a Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale. Alcuni soggetti sono stati identificati mentre altri sono riusciti a fuggire. Le indagini sono tuttora in corso. Si sta valutando se le persone fermate hanno anche partecipato alla rissa. Ribadisco con vigore che dalla nostra città deve andare via chi delinque e non rispetta le regole. Questa è e deve rimanere una città tranquilla. Chi lavora e vive onestamente è il benvenuto, ma non tollero che qui si annidino gruppi di delinquenti».

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

29 COMMENTI

  1. Sempre meglio…

    Spero davvero che questa merda faccia del proprio peggio, cosi anche i più idioti fra i buonisti dovranno finalmente convincersi. Prima succede e prima si potrà cominciare a mettere le cose a posto seriamente. Soluzioni “soft” purtroppo non ce ne sono.

    Hanno distrutto Salerno con poco più di 20 navi, mascalzoni, spero che sarete alla fine giudicati come complici di questo scempio.

  2. Gambiani presenti sul lungomare da poco(ultimi sbarchi) tipo di lavoro – spaccio
    Senegalesi la maggior parte venditori stabilizzati( ma con gli ultimi sbarchi raddoppiati) tipo di lavoro
    vendita merce contraffatta comprata a Napoli e un po di artigianato africano.
    Indovinate perché si picchiavano?
    Spazi di illegalità da difendere, anche se i senegalesi stabilizzati e i cingalesi sono più tranquilli, negli ultimi tempi spadroneggiano anche loro, banchetti e pezze al centro della corsia del lungomare, occupazione totale delle panchine in quanto non raggiungibile tanta la roba a terra.

  3. Ma la vogliamo finire con queste tarantelle……e soprattutto di raccontarci le solite pippe azzannandoci l’un l’altro cercando di coniarci aggettivi e definendo le nostre tendenze mentali e politiche????
    C’e’ solo da valutare e da non sottovalutare, oramai, un solo dato oggettivo….il Lungomare di Salerno e’ diventata una vera e propria multietnica piazza di spaccio!
    Ovviamente, poi, il venditore abusivo di qualsiasi razza ed etnia (che sa’ perfettamente che altri violano la legge in modo piu’ grave) si sentono legittimati ad occupare come credono e dove vogliono quegli spazi.
    Abbiamo scoperto l’acqua calda eh…?!?!
    Ora, le autorita’ cittadine e di polizia se ne facessero una ragione e mettessero in atto tutte le azioni necessarie per ripulite il nostro Lungomare da tutta la feccia umana che, tra rivalita’ e non, ci stanno veramente cominciando a rompere le scatole.

    PS. A novembre appicciamo le lampadine, avete un mese abbondante per fare in modo che quando ricominciate a riempirvi la bocca di mantra e slogan come “Salerno Citta’ turistica!” “Salerno, la Parigi del Sud Europa” o pippe del genere, i turisti che verranno o quelli rimasti a casa non ci cominciano a riderci in faccia

  4. D’accordissimo al 100% con Incazzato nero, mi spiace solo se ci andrà di sotto un italiano

  5. Quando Napoli si sveglierà dal sonno beato in cui si trastulla, stante la sua incapacità, come quella di tutta l’amministrazione, forse comincerà a puntare i piedi a terra e pretendere che questo fecciume sia allontanato, non solo da Salerno, ma dall’Italia. Ribadisco fecciume, perchè coloro che sono arrivati dall’Africa, così come coloro che provengono dall’est, sono solo delinquenti che nei loro paesi marcirebbero in galera. Invece no! Vengono in Italia dove tutto è lecito e tutti sono impuniti.

  6. PENSO CHE LA ZONA DEL LUNGOMARE ORAMAI SIA PERICOLOSA.
    FORSE SAREBBE MEGLIO NON ANDARE PIù A SANTA TERESA E/O ALL’EMBARCADERO.
    ANCHE PIAZZA DELLA CONCORDIA è ABBASTANZA ISOLATA E PERICOLOSA.
    LA ZONA VILLA COMUNALE PER IL MOMENTO SEMBRA TRANQUILLA.

    MI SPIACE PER QUELLE PERSONE CHE HANNO INVESTITO IN LOCALI COME EMBARCADERO E CHIOSCHETTO A SANTA TERESA…..MA PENSO CHE O SI DA UNA REGOLATA OPPURE NON VEDO IL MOTIVO DI ANDARE IN LUOGHI OVE VENDONO ROBA CONTRAFFATTA, SI PICCHIANO E SPACCIANO.

    COSì SI UCCIDE IL TURISMO A SALERNO.

  7. Ora il rappresentante dei senegalesi cosa si inventerà?! Cmq dissuasori elettrici in dotazione alle forze dell’ordine e rimpatri coatti sono la soluzione…il resto potremmo farlo noi alle prossime elezioni…

  8. Non sono un elettore di questa giunta e neanche di quelle precedenti,ma la colpa la dobbiamo dare ai governi abusivi centrali che hanno permesso tutto questo.In tutta Italia stiamo assistendo a fatti di cronaca di questi soggetti che andiamo a recuperare sulle coste libiche.Oramai è un problema di ordine pubblico non gestibile con le normali forze di polizia,ci vorrà l’esercito.

  9. quando si inizierà a espellere dall italia qualcuno sarà sempre troppo tardi !!!! maledetti sinistri state rovinando le città italiane e il vivere civile !!!!!

  10. cosa posso dire…li fermano li trovano con sostanze da spaccio,privi di documenti e permessi di soggiorno(clandestini accertati)dopo 2 gg li ritroviamo sul lungomare e/o in altre zone.dunque di cosa stiamo parlando…dovevamo capire l’andazzo dall’entrata in europa della romania, dalla quale arrivarono orde di delinquenti deditii a prostituzione droga rapire furti e mi fermo qua.se non si ha una risposta tosta dalle autorita’ andremo solo peggiorando.se pensate che il drone sul lungomare risolva le cose state freschi.SVEGLIAAAAAA

  11. Non vedo nei commenti nemmeno un perbenista e/o buonista. ….dove sono costoro?
    Dove sono quelli che additavano come razzista chi si permetteva di far presente che la lenta invasione di extracomunitari sarebbe diventata presto un problema?
    Signori salernitani, il problema è mooolto grave e di difficile(impossibile?)soluzione :
    siccome i nostri amici extracomunitari sono diventati e si sentono i padroni del lungomare e non solo, siccome sono mooolto numerosi e compatti, nonostante scappino da guerre(?)e fame(hahaha)sono mooooooolto forti e muscolosi(e giovani), hanno acquisito il diritto di fare tutto quello che vogliono (spacciare,ricettazione di merce contraffatta e di dubbia provenienza,picchiare agenti,protestare per cibo scotto e per wifi, ecc.)far tornare la situazione alla normalità credo sia impossibile. Si va verso una guerriglia urbana.
    Basta documentarsi un po’ per vedere che ogni qualvolta lo stato italiano(barzelletta europea)vuole far tornare nella legalità queste persone(risorse per l’Italia), ecco che scoppiano guerriglie urbane appunto.
    Questore di Salerno, sindaco di Salerno, Renzi, Mattarella, De Luca, Boldrini, perbenisti e buonisti del c….,tutto questo è colpa vostra, grazie di tutto.
    Razzista? Ma andate a fare in …o.

  12. vota PD! grazie PD! Grazie boldrini, illustre presidentessa della grammatica creativa! e tacete voi che votate per i buonisti politicamente corretti! La prossima volta votate col cervello mettendo da parte l’ipocrisia

  13. tra un po luci d’artista tra cuoppi pizzetteria varia hashish, mariuana e coca!! pericolorisse imminenti sullalungomare che sembra ritornata al mestoperiodo anni 80 dove insieme a Verona si contendeva leadership dello spaccioin italia!! che schifo!!

  14. Punto primo: i senegalesi sono una comunità pacifica che non ha mai portato problemi a salerno (a parte la vendita di borse contraffatte che,onestamente, mi sembra il minore dei problemi che affliggono la nostra città).
    Punto secondo: i gambiani vendono il fumo.
    Punto terzo:i gambiani si posizionano vicino ai senegalesi così riescono a dare meno nell’occhio.
    Punto quarto:la polizia,giustamente, fa controlli a tutti i neri indistintamente e i senegalesi hanno problemi che non hanno mai avuto, per via dei gambiani che vendono il fumo.
    Punto quinto: i senegalesi tentano di allontanare i gambiani e scoppia la rissa.
    Punto sesto:se senegalesi e gambiani stanno la a fare quello che fanno è perché camorristi italiani gli permettono di fare quello che fanno sotto pagamento di una tangente.
    Chiunque dica il contrario o non ha capito niente o preferisce dire che i neri sono cattivi e noi siamo i buoni per un discorso di pura convenienza.

  15. l’invasione di 1) pezze, 2) droga e 3) puttane è dovuta al fatto che sono sono articoli molto richiesti 1) dai cafonazzi che calano dall’hinterland, 2) dai figli di papà con i soldi da buttare e 3) dai disadattati e dai frustrati. Vi basta che non ci siano giovani di colore (pagliuzza) e non vi interessa minimamente il fenomeno di illegalità e di sfruttamento che c’è dietro

  16. Ragazzi mi raccomando!! Tra poco ci sono le elezioni,tutti a votare il “bugiardo di firenze” e la sua allegra combriccola che non solo ci tolgono il pane ,ma ci hanno anche riempito di “risorse”.
    Vi è piaciuto il servizietto del pd? ne volete ancora? S pronti con la vaselina? A NOI!!

  17. i gambiani si riforniscono dalla mafia nigeriana, che a sua volta non ha nulla a che spartire con i camorristi italiani visto che ci sono delle zone off limits in italia per gli stessi italiani….controllate dalla mafia nigeriana che non e’ comandata da nessuno e’ si e emancipata col tempo !!! a voi le risposte…

  18. Vi dovete solo vbergognare insieme a RENZI , siamo arrivati al punto di non poter neanche passeggiare sulla lungomare che SCHIFO. I Salernitani dovrebbero riunirsi e fare delle ronde per una sicurezza continua H24 sempre facendo intervenire le forze dell’ordine.

  19. La soluzione? Scendere in piazza e rivoltare la città’, regione, stato…poi vediamo se le cose cambiano.

  20. Oooooh basta!!! Io voglio stare tranquillo nella mia Salerno come lo sono sempre stato!!! Ma che diavolo sta succedendo!?!?!?!

  21. Caro Ragionamento…. cerca di ragionare…. i gambiani vendono droga reato penale…. i senegalesi vendono merce contraffatta reato penale…. non esiste un reato penale di serie A ed uno di serie B…. vanno combattuti entrambi ed entrambi non vanno giustificati…. la vendita di droga rovina la salute di giovani e di chi compra questa schifezza…. la contraffazione rovina l’economia sana, è un cancro da estirpare, oltre al danno della salute per chi usa e si veste con merce contraffatta poiché non si conosce la provenienza dei materiali, anzi è accertato che la maggior parte di questa roba è prodotta con materiali calcerogeni…. questi sono fatti reali non fantasie….

  22. Ragionamento: sei partito quasi bene ma poi ti sei perso, come minimo omettendo le conclusioni. A parte il fatto che vendere quella merce è un reato (posso concordare che sia “minore” ma resta tale), tieni presente che potrebbe non essere “semplicemente” contraffatta, ma anche frutto di furti. Alla fine la butti sul razzismo (tu sì!) mentre il problema non è di razza! o forse lo è per voi che accusate gli altri di razzismo mentre voi stessi, facendo questione di razza, siete i primi razzisti!
    Qui si parla di vendita illegale, rissa, spaccio di droghe, evasione fiscale, violenza privata, lesioni, minacce, evasione (dai centri in cui dovrebbero restare), violenze a sfondo sessuale e via dicendo: questo è quello che avviene sul lungomare, non lo vedete?
    Ora, dici che dipende pure dagli italiani? dici che prima c’erano gli italiani a fare queste cose? Ok, puoi anche avere ragione, ma questo secondo te è un buon motivo per giustificare l’illecito perpetrato da altri?? Secondo te, visto che un italiano uccide, allora tutti gli stranieri possono farlo?
    Ti faccio presente che nelle carceri italiane circa i tre quarti degli ospiti è straniero: quindi, visto che gli stranieri sono un milione e gli italiani 60 milioni, è matematicamente corretto dire che buona parte degli stranieri (africani, dell’est o altro non importa) sono molto probabilmente delinquenti.. o se preferisci “un’altissima percentuale di stranieri delinque”. E questo nulla ha a che fare col razzismo, è statistica, sono fatti. Piuttosto, chiediti il perché e chiediti se la VERA causa di questo non sia l’immigrazione buonista incontrollata targata PD, barattata in europa con sconti finanziari da Renzi e compagni.. LORO sono quelli che alimentano questi fenomeni e sono i veri razzisti, perchè di fatto questi clandestini qui vengono a vivere nell’illegalità, e le donne molto probabilmente finiscono in giri di prostituzione, questo volete?
    Come mai le ong non li curano DOPO e per sempre? Come mai si vedono solo uomini? io ero ad accogliere gli albanesi venti anni fa, e vedevo famiglie intere scappare: se c’è una guerra tu che fai? scappi da solo e lasci tua madre, figlia, nonno, sotto alle bombe?? mah, forse un giorno capirete, ma sarà tardi.. e intanto (il conto in banca di) Soros ringrazia

  23. Io non giudico nessuno è chiaro che ogni condotta illegale va condannata ma è un dato di fatto che i senegalesi stanno sul lungomare a vendere cd e borse false da una vita e nessuno ne ha mai fatto un problema. Il problema nasce nel momento in cui viene disturbato l’ordine pubblico come sta avvenendo attualmente per via dell’aumento di nigeriani e gambiani che si dedicano principalmente ad un altro business, altrimenti i senegalesi sarebbero ancora la tranquilli come sempre. Non mi arrischio in discorsi di geo politica sul perché siano qui ne tantomeno in discorsi etici sulla maggiore o minore gravità del vendere una borsa falsa o della droga perché non voglio fare il moralista, non è un discorso di razzismo ne tantomeno una giustificazione del fenomeno, è una semplice osservazione dei fatti concreti, o non ci siete mai stati sul lungomare ? E tra l’altro la mafia nigeriana non è affatto indipendente da quella autoctona, forse lo sono nell’approvvigionamento delle sostanze ma per stare la pagano qualcuno per forza, fidatevi.

  24. xUgo

    Raramente concordo con quello che dici ma stavolta hai centrato un punto.

    Se sono profughi perché lasciano donne. vecchi e bambini a fare la fame? solo i giovani maschi patiscono la fame? e poi pare strano, a me sembrano ben nutriti e vestiti, tutti con lo smartphone, e si lamentano pure del cibo e dell’alloggio che gli viene dato gratis. Perché devo vedere Italiani che fanno davvero la fame ed un tetto non ce l’hanno?

    Forse dico una cattiveria, ma non e’ che vengono qua a farsi mantenere e fare la bella vita? leggi all’acqua di rose, tante donne da molestare ed abituate a muoversi in libertà, tolleranza e/o incompetenza da parte delle autorità. Paese perfetto per chi vuole vivere ai margini della società (leggi parassiti).

    Spero che la sinistra subisca una sconfitta EPICA, io che ho sempre votato a sinistra.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.