Aggredita da un topo in casa, la storia finisce in Rai a ‘La vita in diretta’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
La disavventura di Veronica Nigro la donna residente a Brignano aggredita da un topo nella sua abitazione è finita su Rai Uno.

Dopo la denuncia su facebook della donna che, spaventata dal ratto ha battuto la testa contro uno spigolo ferendosi, i media nazionali stanno trattando la questione con numerosi servizi ed approfondimenti.

In diretta da Brignano, quest’oggi, nel corso del programma ‘La Vita in diretta’ Veronica, il marito ed alcuni rappresentanti del comitato di quartiere hanno denunciato il degrado e l’abbandono in cui versa uno dei principali rioni collinari di Salerno.

Molte zone di Salerno sono completamente abbandonate al loro destino: “Vivo con la paura di essere aggredita di nuovo dai topi. Da anni – dice -, non vediamo derattizzazione, nè la manutenzione ordinaria. Non funziona bene neppure il sistema fognario. Quando mi sono rivolta alle istituzioni affinchè si provveddesse a pulire la zona infestata dai topi – ha detto la Nigro -, l’Asl mi rimandava al Comune e il Comune all’Asl: c’è una falla burocratica per evidenti problemi di comunicazione tra gli enti e noi cittadini ci troviamo da soli, con i ratti in casa. Siamo ricorsi a metodi fai da te, con gabbiette e veleni, ma non si tratta di soluzioni idonee e, in ogni caso, noi paghiamo le tasse come gli altri: perchè negarci servizi essenziali per garantire condizioni igienico-sanitarie dignitose alla zona?»

Da studio hanno ricordato la recente sentenza della Cassazione secondo cui la Tarsu (tassa sui rifiuti) va ridotta del 40 per cento per cittadini e imprese che per l’emergenza rifiuti, indipendentemente dalla responsabilità o meno dell’amministrazione comunale, subiscono un danno ”grave e protratto” nella raccolta rifiuti anche se il danno avviene durante una gestione commissariale.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. per il topo la procura ha decretato non luogo a procedere visto che la signora ha dato una capata al seguito del zompo fatto alla sua vista.

    riguardo al roditore che ha procurato tanto clamore mediatico e ai suo colleghi trovo inammissibile che il sig. sindaco in persona non dia la caccia a questi criminali stanandoli uno ad uno nelle proprie tane

  2. anch’io ho un topo che ogni tanto si fa vivo nel mio garage. ci gioco a rincorrerlo. siamo simili, in fondo se oggi possiamo curarci lo dobbiamo al loro sacrificio visto che sono usati come cavie per testare i farmaci.

  3. Ci vuole un bel titolo per questa commedia tragicomica , addirittura un topolino di Brignano frazione di Salerno vicinissima (300 o 400 metri al CIMITERO della Città) portato alla ribalta Nazionale: UN TOPO NEL SILENZIO.

  4. Intanto, il topo non ha aggredito la donna. La mezza notizia è che la signora per scansare il topo è finita a terra e si è fatta male. Pensate che quando ero ragazzo per scansare un topo (anni 80, quindi non c’era De Luca e nemmeno Napoli) andai sotto a una macchina e mi fratturai il piede. Se c’erano allora come oggi gli stessi giornali avrebbero titolato: “topo aggredisce un ragazzo e gli frattura il piede”. Serietà per cortesia. Fortuna che a certi giornali io preferisco veramente le zeppole la mattina

  5. La mezza notizia è che a brignano abbiamo i topi in casa e non c’è manutenzione, le strade sporche, le caditoie otturate, blatte e altro in giro. Io pago le tasse regolarmente ma per l’amministrazione io non sono degno di ricevere servizi ESSENZIALI. A parte il centro SIAMO TUTTI CITTADINI DI SERIE C

  6. X quello di sopra. I topi (o le zo.ccole) a Salerno ci sono sempre stati. E le tasse le ho sempre pagate per anni. Quindi se ci sono i topi è colpa del comune? A me pare che sia dell’Asl che non viene proprio menzionata . Ps. Non solo Brignano, nel centro storico e sul lungomare abbondano i sorci. Ma non ti viene in mente che addo’ sta a munnezz assomn ‘e zoccol? Vale per la strada e per le case privati

  7. gli abitanti di Brignano devono far periziare ls rete fognaria da buoni tecnici e ingegneri non di Salerno..!
    E quandi escono i problemi e i lavori fatti male o non fatti…,va fatta una denuncia alla procura della Repubblica, con allegate le perizie, contro il comune di Salerno ed i suoi vertici dell’amministratore comunale…!!
    Poi i pm apriranno un fascicolo,disporranno altre verifiche e indagini andranno avanti ad oltranza con attività giudiziaria non solo su Brignano..!
    E siccome il ladrone in 20 anni ha rubato e lucrato su tutto distruggendo Salierno…,ipse dixit finira’sotto processo per truffa e corruzione e con la nuova legge verrà arrestato e gli verranno anche sequestrati tutti i suoi beni…!
    Solo in questo modo Salerno inizierà a essere più pulita e meno corrotta politicamente…!!

  8. Bene, se tu sei soddisfatto di vivere con i topi buon per te, sarai abituato così. La colpa è del comune sì, perchè le disinfestazioni si fanno di concerto con l’asl, ovvero il comune PAGA e l’asl provvede. Ti risulta che qualcuno abbia detto che è stata pagata? Se non ci credi informati e vedrai, lo scaricabarile lo sta facendo il comune sulla pelle dei cittadini

  9. Ora spunta fuori che il Comune non ha pagato… Quindi nemmeno in altre parti di salerno è stata fatta la disinestazione… Io, salernitano del centro (piazza Portanova), vivo all’estero (per l’esattezza a Dublino) per cui sono abituato a stare nella pulizia. Però, ricordo quando ero ragazzo che i topi abbondavano e, ripeto, all’epoca non c’erano De Luca o Napoli. A me non risulta se la Asl sia stata pagata, a te invece cosa risulta? Il problema che in questa città ogni scusa è buona per fare polemica politica per tirare l’acqua all’amico o alle simpatie di turno. A proposito? Sai perchè l’epopea deluchiana non finisce mai a Salerno? Perchè non ci sono persone capaci che possano contrastarlo: o lo fanno con denunce (vedi crescent) oppure stucchevoli polemiche come questa

  10. I ratti ci sono ovunque anche a Dublino…
    ma il problema è la corruzione che a livello di concussione esiste solo in pochi paesi..e l’Italia in testa…!!
    Per la politica le dittature sono sempre dure a finire…ma purtroppo quando finiscono per decenni lasciano il segno nefasto e distruttivo..

  11. No, appunto, l’asl non è stata pagata, avrebbe dovuto farlo il comune. Simpatie di turno dici? Pretendere di vivere in una città senza topi o blatte è simpatia di turno? A dublino 30 anni fa c’era ancora il colera probabilmente, quindi? Solo perchè prima si stava peggio dobbiamo rassegnarci a vivere come 50 anni fa? Se vivi all’estero la città non la vivi quotidianamente però ti ostini a commentare, di stucchevole e mal informato ci sei solo tu, la realtà non passa attraverso un sito, a maggior ragione è evidente che scrivi tanto per.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.