Lo zio orco spiava la nipote con l’app del cellulare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Ascoltato dal Gip si è rifiutato di rispondere lo zio pedofilo di origini battipagliesi arrestato l’altro giorno a Roma.

L’uomo, dopo l’interrogatorio di garanzia, è stato trasferito al carcere di Vallo della Lucania dove è stata disposta per lui una cella d’isolamento. A darne notizia il quotidiano Il Mattino oggi in edicola

Le prove raccolte dai carabinieri della compagnia di Battipaglia sono schiaccianti: sul suo cellulare sono state rinvenute gallerie fotografiche con centinaia di elementi pedopornografici e diverse foto della nipote nuda, scattate all’insaputa di quest’ultima attraverso un’app per cellulari chiamata Cerberus.

Nata come antifurto, è stata ritirata dal mercato in quanto illegale e non solo permette di localizzare sempre il cellulare che si desidera ma anche di spiare conversazioni dello stesso, potendo essere anche “nascosta”. In questo modo il 50enne riusciva a ritrarre foto della ragazzina in atteggiamenti intimi.

Le foto in questione venivano poi trasferite sul suo cellulare ed usate come materiale di ricatto contro la ragazzina.

Gli episodi sono avvenuti in diversi comuni della Piana del Sele dove i minori si trovavano occasionalmente e dove rivedevano lo zio venuto da Roma. Inizialmentei due ragazzini non avevano raccontato nulla ai genitori anche se molto spesso erano agitati nervosi. Poi, i ragazzini spontaneamente si sono confidati con i genitori ed hanno raccontato di quegli incontri con lo zio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. “Nata come antifurto, è stata ritirata dal mercato in quanto illegale”
    Non è assolutamente vero.
    E’ una app legalissima e davvero utile.

  2. E sarebbe anche stupido ritirarla. Sarebbe come eliminare le posate perchè qualcuno le ha usate per accoltellare qualcuno.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.