Bollini perde anche Kiyine, contro l’Ascoli si cambia ancora

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Bollini mette insieme i pezzi del puzzle e fa la conta dei superstiti. Il tecnico di Poggio Rusco si ritrova a dover fare l’appello dei giocatori disponibili, al netto di infortuni e convocazioni in nazionale per vari elementi della rosa. In infermeria oltre ai vari difensori acciaccati ci sono pure gli esterni Gatto e Alex, oltre ad Orlando, e il centrocampista Rizzo. Per quanto riguarda invece le convocazioni per la finestra Fifa di ottobre, oltre ad Adamonis e Radunovic, hanno ricevuto la chiamata in nazionale anche Kiyine e Rossi.

Il primo sarà impegnato con l’Under 23 marocchina nell’amichevole con l’under 21 azzurra di Gigi Di Biagio, in programma martedì 10 ottobre, il secondo giocherà giovedì con l’Italia Under 20 contro i pari età dell’Inghilterra. Come comunicato dalla società dopo la gara Rossi tornerà regolarmente a disposizione e, quindi, non salterà il match con l’Ascoli. Bollini dovrà invece ovviare all’assenza di Kiyine, rivelatosi particolarmente prezioso nelle due gare disputate con i granata (la sfida interna con lo Spezia e il match a Parma). Il tecnico dunque dovrà decidere se modificare ancora l’assetto tattico, alla luce delle assenze, o trovare soluzioni alternative.

In caso di 3-4-1-2, sistema di gioco utilizzato nell’ultima gara casalinga, sarà confermata la difesa schierata a Parma, mentre a centrocampo saranno necessarie delle modifiche. Al fianco di Minala sarà inserito uno tra Ricci, Della Rocca e Signorelli, mentre Odjer potrebbe essere spostato a destra. In alternativa si potrebbe puntare su Di Roberto fin dal principio, ma tale soluzione prevede un ulteriore sacrificio dell’ex del Crotone non ancora al top della forma fisica. Scartata l’ipotesi di una nuova esclusione di Sprocati per imbottire la linea di centrocampo. L’ex della Pro Vercelli tornerà stavolta nell’undici di partenza con licenza di agire sulla trequarti alle spalle di Bocalon e Rodriguez. Poco praticabile anche la strada del ritorno alla linea difensiva a quattro. In questo caso si attendono lumi sui tempi di recupero di Pucino.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.