De Laurentiis ‘castrati su diritti tv,intervenga governo’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Tornato da poco in Italia, dopo essersi trattenuto a lungo a Los Angeles per curare i suoi interessi in campo cinematografico, Aurelio De Laurentiis ha ritrovato un Napoli primo in classifica da solo, con due lunghezze di vantaggio su Juventus ed Inter e con un palmares di sette vittorie su sette partite.

Ci sono dunque tutti i presupposti per fare di lui un presidente felice – con la parentesi della situazione dei diritti tv della Lega di A, per la quale chiede l’intervento del ministro Lotti -, cosa che è evidente anche dalle risposte alle tante domande che gli vengono poste. Ed eccezionalmente, per lui che fa della scaramanzia un elemento imprescindibile, è perfino possibile parlare di una ipotetica vittoria del campionato.

”Scudetto? E’ una parola – dice a Radio Kiss Kiss – che si può pronunciare, ma essere primi oggi non significa nulla, conta stare in testa a marzo. Comunque è bello essere primi in classifica ma dobbiamo stare con i piedi per terra. Continuiamo a lavorare con umiltà, a testa bassa, lavoriamo come sappiamo fare noi napoletani”. I risultati fino ad ora sono esaltanti, anche se l’infortunio di Milik crea qualche preoccupazione per il futuro.

”Fortunatamente – osserva il presidente – quest’anno si sa che Mertens è un falso nueve e non c’è stato un immeditato problema con l’infortunio di Milik. Il rischio però è dietro l’angolo, anche se grazie al nostro staff non abbiamo tanti incidenti pur giocando tantissimo.

Noi facciamo molte più partite di tantissime altre squadre. Fortunatamente c’è il mercato di riparazione, poi circa 15 giorni di stop dopo la Befana nel periodo di mercato e vedremo cosa si potrà fare. Inglese è un grandissimo giocatore, è maturo, gioca nella squadra di Campedelli che io stimo molto, il Chievo è un quartiere di Verona ma Campedelli resta sempre a galla, sono anni che sta in serie A”.

Stimolato su uno dei temi più scottanti della politica calcistica del momento, la cessione dei diritti televisivi in Italia, De Laurentiis non si fa pregare nel polemizzare. ”De Siervo – dice – è un’amabilissima persona, ma Infront ci sta castrando, probabilmente in buona fede. Per i diritti italiani deve intervenire il ministro Lotti, per modificare la legge Melandri e venderli all’asta”.

”E’ molto avventato e illogico – aggiunge il patron del Napoli – vendere oggi i diritti perché stiamo rifondando la Lega con un nuovo statuto che prevede un ad con pieni poteri per poter organizzare soprattutto questa licenza dei diritti in Italia e all’estero. Vediamo di scegliere il fantino prima di prendere il cavallo. Invece lui ha voluto dare seguito ad una prima tornata che ha dato esiti negativi”.

”Ha responsabilità anche il ministro – conclude il presidente del Napoli – che ringrazio del decreto legislativo sugli stadi, ma contemporaneamente avrei presentato anche un altro decreto per modificare la legge Melandri. Affossa la vendita dei diritti tv, ha fatto caos, distrugge la possibilità di massimizzare i ricavi”.

Fonte ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.