Salernitana nelle giovani mani di Adamonis

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Marius Adamonis si prepara al suo esordio in serie B. Contro l’Ascoli all’Arechi spetterà all’under lituano il compito di difendere i pali della Salernitana, per la prima volta in campionato. Il giovane portiere giunto in prestito dalla Lazio, dopo l’esperienza nella Primavera biancoceleste, ha già fatto il suo debutto con la maglia granata in Coppa Italia e domani scenderà per la prima volta in campo anche in serie B. Grazie ad un permesso speciale ottenuto dalla federazione lituana, Adamonis lascia per poco il ritiro della nazionale di Narbekovas per venire in soccorso della Salernitana, che altrimenti sarebbe andata incontro ad un’emergenza tra i pali, per poi ricongiungersi ai suoi compagni dell’Under 21 del suo Paese in vista della partita di martedì con i pari età della Polonia per la gara valida per le qualificazioni all’europeo di categoria in programma nel 2019.

L’esordio all’Arechi, in campionato, del portiere lituano è particolarmente atteso, anche perchè, quando è stato chiamato in causa in occasione delle sfide di coppa Italia, si è ben disimpegnato. Il giovane estremo difensore, prodotto della Primavera della Lazio, ha svolto la preparazione estiva con i granata e lavorato con il gruppo di Bollini e con il preparatore dei portieri, Gigi Genovese, nel ritiro di Roccaporena e poi, come detto, ha disputato con la Salernitana anche le gare di pre-campionato.

Con l’arrivo di Radunovic, a ridosso dell’inizio del torneo, è scivolato in panchina. Il club granata ed il tecnico hanno scelto di puntare, per il ruolo da titolare, su un elemento più pronto per il campionato di serie B e che con questa categoria era già in confidenza. Il giovane estremo difensore lituano, però, ha i numeri giusti per emergere e la decisione presa dalla Salernitana gli consente di fare esperienza senza rischiare di bruciare le tappe. Adamonis ha, però, la possibilità di dare il suo contributo al momento opportuno, proprio come accade adesso.

La squadra granata domani sarà nella mani dell’under lituano che non ha esitato a rispondere “presente” alla chiamata della società, con la consapevolezza i giovani portieri non hanno mai avuto vita facile a Salerno, vedi l’esperienza di Strakosha o quella di Zenga. Quest’ultimo proprio nelle ultime ore ha ricordato le sue lacrime salernitane, definendo quel match col Pisa del 1978 una lezione importante per lui e la sua carriera, che qui era appena agli inizi. Per Adamonis, però, il discorso è diverso. Lui non ha il peso delle responsabilità del titolare da dover gestire, ma quello più sopportabile di non far rimpiangere il primo nelle gerarchie.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.