Eboli: Comune aderisce a Rete Destinazione Sud Sele-Tanagro-Vallo di Diano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rete Destinazione Sud Sele-Tanagro-Vallo di Diano si arricchisce con il territorio del Comune di Eboli. Questa mattina l’ufficializzazione di Eboli nell’organismo che mette insieme Comuni ed imprenditori con il medesimo obiettivo di sviluppo del territorio, attraverso una rinnovata e programmata offerta turistica. Si completa così la prima realizzazione del modello di destinazione ideato da Rete Destinazione Sud, una rete d’imprese che è stata costituita per aggregare l’offerta dell’intero Sud Italia e proporla ai mercati internazionali con un unico, riconoscibile brand. L’obiettivo della partecipazione di Eboli completa il quadro di ben 32 Comuni che ora punteranno in un’unica direzione di promozione del territorio.

Un obiettivo per il quale si è spesa l’intera amministrazione comunale di Eboli, ieri rappresentata dal sindaco, Massimo Cariello, insieme con gli assessori Maria Sueva Manzione e Vito De Caro, i presidenti di commissione Pierluigi Merola ed Emilio Masala e la consigliera Filomena Rosamilia. «Crediamo in questa grande sinergia tra le istituzioni e gli imprenditori – ha detto il sindaco di Eboli -. La nostra adesione a questo grande programma parte da un progetto: oggi Eboli è in grado di mettere in campo una sua offerta turistica credibile ed i numeri ci danno ragione. Inoltre, Rete Destinazione Sud vede Eboli in posizione strategica, porta per le aree interessate, apripista di un grade piano di sviluppo».

L’adesione di Eboli è stata accolta con favore dagli altri Comuni già presenti. «L’ingresso di Eboli completa un percorso – ha sottolineato il sindaco di Oliveto Citra, Mino Pignata -. Insieme guardiamo ad un sud che ci piace, impegnato e non assistito». L’allargamento dell’ambito trova favorevole anche Giancarlo Guercio, sindaco di Buonabitacolo: «Questa rete ampia offre al mercato un territorio che presenta ogni possibilità».

Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco di Valva, Vito Falcone: «Mettendoci insieme rompiamo un tabù, questa rete solo 20 anni fa non sarebbe stata possibile». La fotografia dell’iniziativa nelle parole del presidente di Rete Destinazione Sud Sele-Tanagro-Vallo di Diano, Michelangelo Lurgi: «Le Destinazioni sono il risultato di un processo condiviso per valorizzazione, promozione e commercializzazione di territori, imprese e prodotti. La competizione non è più solo tra singole aziende, prodotti o comuni: mel mercato globale la competizione è tra territori organizzati».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.