La Stazione Marittima di Salerno diventa culla di startup

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Oggi e domani la Stazione Marittima di Salerno diventa la sede per lo sviluppo di idee imprenditoriali atte alla nascita di startup. La giornata in cui sbocceranno le nuove startup salernitane è intitolata ”Accelerathon FactorYmpresa”, e si tratta proprio del terzo acceleratore nazionale, dopo quelli dedicati ai borghi e cammini e alla montagna, nell’ambito del programma FactorYimpresaTurismo.

I progetti in questione in lizza per diventare delle vere e proprie startup saranno venti, e insieme a otto aggregazioni di imprese, gareggeranno per vincere questa competizione ed avere la possibilità di concretizzarsi. Gli aspiranti imprenditori, selezionati da Invitalia, presso la Stazione Marittima di Salerno dovranno mettere su carta la propria idea creando un elaborato da presentare con la collaborazione di mentor e tutor.

A decidere ci sarà una giuria di esperti che selezionerà le migliori 6 idee d’impresa, ad ognuna delle quali verranno concessi 10 mila euro per realizzare un vero e proprio business plan. Anche le aggregazioni di imprese verranno premiate: alle migliori quattro verrà dato un premio in denaro di ben 15 mila euro. Ad aprire la giornata un workshop su ”Fare impresa nel turismo: gli incentivi per la filiera turistico-culturale” aperto a tutti, durante il quale Invitalia ha illustrato le agevolazioni disponibili per chi vuol fare impresa nel settore turistico.

Tra gli interventi, dopo i saluti dell’Ad della Stazione Marittima di Salerno, Orazio De Nigris, quello di Corrado Matera, assessore regionale al Turismo, Roberto De Luca, assessore al Bilancio del comune, Francesco Palumbo, direttore generale Turismo del MiBact, Cristina Loglio, presidente del Tavolo Tecnico Europa Creativa, e Andrea Miccio, responsabile Area Imprenditorialità di Invitalia.

ECCO L’INTERVENTO DI ROBERTO DE LUCA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ma la stazione del mare non è nata, e tanto ci è costata, per altri scopi? Come mai, come tutte le opere deluchiane, non funziona come previsto dal progetto? Un’altra frittura?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.