Truffe nel Salernitano, l’allarme dei pensionati della Cisl

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Praiano, Tramonti, Bellizzi. Altri episodi di cronaca, stavolta sventati dai carabinieri su delega della Procura della Repubblica di Salerno, vedono coinvolti ancora una volta gli anziani.  Come sindacato continuiamo  a denunciare che ci sono troppi pensionati lasciati soli nelle città della provincia e l’allarme truffe ormai è diventato lampante”.

Questa la riflessione del segretario generale della Cisl Pensionati di Salerno, Giovanni Dell’Isola, dopo le ultime notizie rese note dalla magistratura salernitana che ha portato all’arresto di 4 persone per sei episodi commessi ai danni di alcuni pensionati della provincia.

Episodi preoccupanti per il sindacato cislino che, con i fatti avvenuti negli ultimi giorni, rischiano di moltiplicarsi a macchia d’olio. “E’ evidente che il problema di sicurezza a Salerno e in provincia permane”, ha osservato Dell’Isola a proposito del fenomeno dei raggiri ai pensionati.

“L’impegno della magistratura e delle forze dell’ordine è veramente lodevole ed encomiabile, ma nel complesso è necessaria una risposta sociale più complessiva. Forse siamo ripetitivi, ma la realtà non si può ignorare.

Non tutti, ma molti pensionati sono deboli, portati a fidarsi di sconosciuti solo perché hanno bisogno di parlare. Purtroppo è evidente: è la rete sociale tra istituzioni che manca. Noi come Fnp Cisl proviamo a dare delle risposte con varie iniziative sociali e informative ”.

Il sindacato dunque vuole, nuovamente, sollecitare le istituzioni, i familiari e tutti gli organi preposti all’assistenza a farsi carico della situazione di solitudine che riguarda le persone più deboli.

“Deve sentirsi sereno e sicuro un pensionato quando rincasa la sera o tra le proprie mura domestiche. Per questo, ai positivi risultati raggiunti grazie  al continuo e quotidiano impegno della magistratura e delle forze dell’ordine, rivolgiamo l’ennesimo appello a tutte le amministrazioni comunali salernitane, agli enti e alle associazioni di mettere in campo e intensificare tutte le ulteriori e possibili iniziative sociali e di prevenzione, per evitare che gli anziani diventino bersagli di questi delinquenti e malintenzionati”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.