Salernitana, patrimonio di entusiasmo da non disperdere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
C’è qualcosa di nuovo oggi nell’aria, a Salerno, ed è la forza aggiuntiva che deriva dal fatto di aver vinto un derby 23 anni dopo l’ultimo successo. Forza aggiuntiva che deriva dalla capacità della squadra granata di non darsi mai per vinta, di non mollare mai, di restare sempre in partita.

Nessuno poteva immaginare un finale così bello ed avvincente per un derby cominciato in sordina, proseguito con una doppia mazzata e ribaltato in appena un quarto d’ora. Quindici minuti di fuoco, 15 minuti da Salernitana. Di Minala e del suo gol che entra di diritto nella storia ce ne occuperemo in seguito.

La vittoria nel derby per come è arrivata riaccende la passione in una città ed in una provincia ridotta ai minimi termini da accuse e vittimismi, polemiche e veleni. Bisogna sfruttare il patrimonio di entusiasmo che si è creato attorno alla vittoria di ieri per gettare le basi per un futuro da protagonisti.

Non ci voleva la vittoria nel derby per dire che Salerno ha tutte le carte in regola per puntare in alto, non ci voleva il colpo da biliardo di Minala o la straordinaria discesa di Sprocati o le illuminanti aperture di Rosina per avere conferma del valore di un organico troppo spesso bistrattato e criticato.

La squadra c’è e la vittoria nel derby lo conferma. Una squadra che ha testa, cuore e gambe. Non erano dei brocchi prima, non sono dei fenomeni oggi. Un buon gruppo di calciatori che se utilizzati al posto giusto e nel momento giusto possono dire la loro in questo campionato livellato verso il basso. Da oggi ognuno dovrà fare la sua parte senza contrapposizioni o invasioni di campo.

I tifosi il loro lo stanno già facendo, la squadra si sta svegliando, tocca ora a Bollini, non sbagliare più formazione per poi rimediare in corso d’opera e soprattutto alla società dare un seguito concreto all’effetto derby. Salerno può sognare e la vittoria di ieri lo dimostra.

A Lotito e Mezzaroma il compito di mantenere accesa la fiammella della passione e dell’entusiasmo. Vincere il derby è stato bello, bellissimo. Vincere il campionato lo sarebbe ancor di più ammesso che fosse possibile.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.