‘Sconfitta che rimarrà negli annali’, sito web Avellino su derby perso al 96′

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Un incubo. Non riusciamo a trovare altre parole a quello a cui abbiamo assistito ieri pomeriggio al Partenio-Lombardi.

Se a un tifoso della Salernitana fosse stato chiesto di descrivere come avrebbe voluto vincere il derby contro l’Avellino, non avrebbe potuto chiedere di meglio.

Un 3-2 in rimonta in casa dei “cugini”, con gol al ’96 sotto la propria curva. Un orgasmo calcistico multiplo, non c’è che di dire. Non possiamo neanche che la Salernitana ha avuto fortuna: la Salernitana ha vinto perché ci ha creduto. Certo, ha trovato il gol 2-1 in modo casuale, ma poi si è giocato a un solo campo, quello dell’Avellino.

L’Avellino infatti, è letteralmente scomparso dal campo. In vantaggio di 2-0 in casa, pure senza fare prima una grossa partita, è riuscito a gettare alle ortiche un derby praticamente vinto. Sul banco degli imputati va anche Novellino, che si è assunto giustamente le colpe nel post-partita.

Il tecnico ha effettuato troppo presto dei cambi conservativi, con il risultato di schiacciare la squadra nella propria metà campo; inspiegabile a nostro giudizio tirare fuori Ardemagni. La squadra inoltre continua a prendere tanti gol, ma non vogliamo addentrarci troppo in analisi tattiche, manca ancora la lucidità per farlo.

Inutile girarci intorno: la sconfitta non fa malissimo, di più, e può compromettere l’intera stagione, gettando nello sconforto l’ambiente. Chi scrive è abbonato dal 2009, va allo stadio dal 1995, e ha assistito a 193 partite dell’Avellino: personalmente non ricordo di essere uscito dallo stadio con tanta amarezza.

Certo, è capitato di perdere dei derby in casa, ma mai nella propria storia, i tifosi dell’Avellino hanno dovuto assistere a un’umiliazione del genere, perché di quello di tratta. Una sconfitta che rimarrà negli annali, e non sarà mai cancellata, neanche se questa squadra dovesse salire in Serie A.

Fonte Avellino-Calcio.it (di Pietro Freda)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Da 2 settimane hanno rotto le scatole…la ceres..ardemagni…la canna da pesca…chi non salta è di Salerno..da un lato li posso capire:vivono il loro livore verso Salerno in quei pochi metri quadri della loro curva,per il resto frequentano l’università di SALERNO,il sabato sera vengono a SALERNO,per il mare prendono l’autostrada direzione SALERNO..una vitaccia insomma.
    Ma quando la rana vuole imitare il bue si gonfia,si gonfia ..e poi esplode..ed è quello che è successo agli irpini.
    Adesso forse torneranno nella loro dimensione di onesta tifoseria di serie B che ha vissuto gli anni migliori sotto l’era De Mita,cosa di cui io non andrei tanto fiero.
    Salerno è Salerno..ve lo ha dimostrato anche il Dio del calcio.La sconfitta passerà,fra un paio di millenni,quello che rimarrà,e di cui io mi preoccuperei,è che di Avellino sarete per sempre.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.