”I tifosi granata bruciano i treni”: E’ bufera sul web su Avellino.Tv (Video)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Non si placano le polemiche post-derby Avellino-Salernitana. Mentre sulla sponda granata continuano gli sfottò e le ironie nei confronti dei cugini irpini per il match di domenica perso in maniera incredibile, dal lato biancoverde si cercano colpevoli e cause di una sconfitta che rimarrà negli annali del calcio campano per le modalità con la quale si è consumata. Nelle trasmissioni sportive irpine da lunedi si cerca di crocifiggere Novellino, presidente Taccone e giocatori. Ma molti puntano il dito sul servizio d’ordine al Partenio con molti salernitani accreditati in Tribuna Montevergine. In più il gesto di Minala ha scatenato rabbia di tifosi biancoverdi e addetti ai lavori. In una trasmissione della testata Avellino.Tv denominata Lupi In Gol, mandata in streaming su facebook si è andati giù duro sul camerunese, sui giornalisti e ovviamente i tifosi del cavalluccio, tacciati di inciviltà. Uno dei partecipanti alla trasmissione ha detto, parlando dei tifosi granata al minuto 1h17m55s: ”Se l’episodio di Minala fosse accaduto a parti inverse, l’Arechi sarebbe venuto giù. Avellino ha dimostrato di essere un pubblico civile, noi non abbiamo mai bruciato treni o fatti invasioni di campo. L’unica, che causò la morte di un tifoso fu ad opera dei supporters napoletani in trasferta. Per non parlare delle aggressioni a Tesser in sala stampa di qualche anno fa ad opera di ”civilissimi” giornalisti granata.” Ovviamente queste dichiarazioni hanno alimentano il fuoco delle polemiche sul web, cosparegendo di veleno un derby che coda peggiore, per i lupi, non poteva avere.

 

LETTERA SCUSE TIFOSI SALERNITANA DA CARMINE LOSCO AVELLINOTV

Gentili colleghi, in seguito alla pubblicazione di immagini e contenuti sul vostro giornale online, riferiti alla trasmissione “Lupi in Gol” di AvellinoTv, alla quale ho partecipato in veste di opinionista, vi chiedo di concedermi la possibilità di scusarmi con quanti si sono sentiti offesi dalle mie dichiarazioni.

Non avrei voluto infangare nessuno e soprattutto non era mia intenzione accostare una tragedia che ha causato lutti e dolore ad una partita di calcio. Purtroppo, ho sbagliato ed ammetto l’errore.

Preso dalla passione per la mia squadra, ho smarrito quella obiettività che non deve mai venir meno in un giornalista. Per questo motivo, ho deciso di lasciare il mio nuovo incarico ad AvellinoTv e di chiedere sia a voi che all’emittente di cui sopra, un piccolo spazio per scusarmi con quanti ho ferito con l’esposizione di fatti poco appropriati al concetto di civiltà. Sicuri della vostra comprensione, vi ringrazio e vi porgo cordiali saluti.

LA LETTERA. Le persone umili devono avere il coraggio di ammettere i propri errori. Mi ritengo un uomo semplice, non infallibile e con le proprie debolezze. Lunedì sera, nel commentare su AvellinoTv, alcuni episodi del derby, ho inopportunamente riaperto una ferita che forse non si è mai rimarginata nella tifoseria granata.

Ho parlato ingiustamente di inciviltà, prendendo spunto da una tragedia che ha causato vittime e sofferenza. Chi mi conosce, sa che sono una persona riflessiva ed equilibrata e ancora oggi non riesco a spiegarmi come abbia potuto commettere una simile leggerezza. Mi sarei scusato già lunedì scorso, ma non c’è stata la possibilità di farlo.

Lo avrei fatto la prossima settimana in trasmissione, ma ho deciso di interrompere, ancora prima di iniziare, la mia nuova avventura televisiva. Evidentemente, nel caso in oggetto, ha prevalso la passione per la mia squadra, facendomi perdere l’obiettività che deve essere sempre alla base del mestiere di giornalista.

Mi preme, senza girare intorno alla questione o appellarmi a scuse, puntando il dito su chi sta tentando di strumentalizzare la vicenda, di chiedere scusa a tutti coloro che si sono sentiti toccati da un ricordo così doloroso.

Purtroppo, dopo essermi fatto tradire dall’istinto, sono consapevole di aver sbagliato e chiedo venia soprattutto a chi è stato colpito al cuore, parlo di familiari ed amici delle vittime, da una vicenda che vi assicuro, non era mia intenzione collegare ad avvenimenti più futili, come una partita di calcio. Vi abbraccio, scusandomi ancora e vi auguro le migliori fortune. Carmine Losco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. capiamoli,la ferita è ancora aperta…ho seguito la trasmissione domenica sera e quante risate quando arrivavano le telefonate dei salernitani che li sfottevano, in studio facce da funerale!

  2. Salernitani civili?fate ridere.
    Finestrini rotti delle auto,parcheggi in doppia e tripla fila,arroganza e scostumatezza .e vi dichiarate popolo civile?

  3. ….si comprende chiaramente che cercano colpevoli da tutte le parti, ma non capiscono che la loro squadretta si è trovata difronte……….Minalaaaaaaa al 96^…fatene una ragione…questa vittoria granata resterà perennemente nella storia….rissa…DS Fabiani…tifosi granata presenti in altri settori dello stadio…cancello settore tifosi granata aperto gridando “all’invasione”… se succedeva a Salerno se ne cadeva la curva….e per colcudere il paragone incommentabile del “fratello di Heidi”…
    sntit a me cari lupini….magnatv u limon e non dimenticatelo mai…..
    Minalaaaaaaa al 96” ……perchéèè…perchéèè….2 a 1….2 a 2….2 a 3!
    Salernitana sei stata grande!!!!!

  4. A questo punto…… se il gesto di Minala verso la curva Irpina è stato giustamente sanzionato, non vedo perchè (“dirigente tv” a parte) un “giornalista” può dire quello che vuole su un mezzo di comunicazione come la tv e alimentare, al pari se non di più di Minala, situazioni che possono avere delle conseguenze. Essere un tifoso è un privilegio che questo…….essere non merita!

  5. Mi stupisce il fatto che dopo avere ascoltato tutto quello che ha vomitato contro la città la squadra il popolo ma in particolare contro i giornalisti salernitani gli abbiate concesso uno spazio per le scuse.
    Capisco la solidarietà tra colleghi ma lo spazio per tentare di porre rimedio con delle banalissime scuse e chissà se reali conseguenze di un vero pentimento a qualche cosa che viene da dentro che io definirei ODIO CIECO non lo avrei mai e poi mai concesso. Avrebbe potuto e dovuto trovare un altro sistema.

  6. Vorrei solo dirvi che ho rivisto ieri la replica di questa trasmissione.. il conduttore ci ha più volte chiamato “calamari”,questo soggetto (Carmine Losco) ha parlato del treno di piacenza, dicendo che noi siamo incivili e loro no…l’altro soggetto chiedeva daspo e punizioni per tutti perfino per quelli della misericordia a bordo campo..poi hanno parlato male di voi giornalisti salernitani.. per finire in un’altra trasmissione di avellinotv i tanto civili paesani avillinesi parlavano di sprocati e del suo gol, dicendo che gli si doveva far saltare tibia a perone ( il conduttore) e uno che diceva che giocava a calcio in studio ( in squadre minori) diceva , ” avessi giocato io dovevano mettersi a cercare qualche parte del corpo di sprocati nel campo”…. e poi hanno fatto tanto gli scandalizzati per il ditino di Minala alla bocca??? La verità è che voi avete caricato sta partita in settimana come una finale di champions e non sapete a cosa appellarvi!!! E minala al 96 vi brucerà per tanto ma tanto tempo!!!! Ci vediamo al ritorno “cari” avellinesi..castaldo, biancolino, ardemagni. D’Angelo..e spero anche questi “bravi giornalisti avillinesi !!!!!!

  7. ma l’episodio dell ‘aggressione a Toni ed al presidente del Verona dove è successo???????’ma statevi zitti altrimenti chiamo^ l’uomo nero^ del 96″

  8. Certamente aver perso in quel modo, fa male, brucia, e resterà nella memoria di entrambe le tifoserie con le rispettive emozioni.
    Avervi “regalato” una vittoria è un dato oggettivo e i vostri meriti sono solo quelli di aver approfittato di un “cadavere” negli ultimi 20′ min.
    Ma il calcio è anche questo. Ci sta. Bravi voi.
    …O pensate di aver vinto per una supremazia di gioco ? Non credo, considerando che vi considerate esperti di calcio e superiori alla nostra genuina e paesana mentalità.
    E sinceramente, e lo dico senza ironia, non se ne capisce ancora il perché di tutto questo vanto…in quasi 100 anni di società, appena 2 campionati di A, 27 di B, ben 57 di serie C, 1 di D e fallita 3 volte…mah…
    Avete il mare, certo, ma anche una stragrande maggioranza della provincia nelle montagne, quindi offendete anche i vostri “paesani”.
    Ci chiamate anche terremotati !!!…a parte la stupidità dell’aggettivo e di chi lo pronuncia, se non ricordo male, l’epicentro è stato proprio in paesi come Laviano (SA), Castelnuovo di Conza (SA)…continuate ad offendervi da soli oltre a dimostrarvi ignoranti.
    Forse siete una delle poche provincie, se non l’unica, che “subisce l’odio” calcistico e non solo, dei propri confinanti della vostra metropoli (vedi Cava, Nocera etc….)
    Siete una “tifoseria calda”, come tante, ognuna coi suoi alti e bassi…il fatto che ci “odiamo” reciprocamente, ci può essere, non deve però mai oscurare la reale storia calcistica.
    Come tifoseria siete da apprezzare per qualche coreografia, il seguito, il calore…ma ripeto, sono caratteristiche che accomunano molte tifoserie, compresa la nostra ovviamente.
    …Minala come Breda…si diciamo che circa ogni 20 anni vi concediamo uno sfizio che molte squadre più blasonate della vostra ancora ricordano come tabù…la legge del Partenio…ah ma a quei tempi non eravate neanche sul PANINI
    LA STORIA INSEGNA…L’INVIDIA REGNA

  9. a sto punto era meglio che la partita finiva 2-2 oppure che la vincevamo proprio loro…sono due settimane che parlano di sto derby, prima e dopo…non se ne può più, c’hanno sfottuto loro per tanto (calvaresi, kutuzov), li abbiamo sfottuti noi per tanto (breda)…il calcio è ciclico ora tocca a loro essere incudine, è l’essenza di questo sport, lo sfottò…pensassero alla prossima partita…ma poi, non erano loro che dicevano che contro di noi è una semplice partita? il vero derby è bla bla bla bla…quando poi brucia il culo si iniziano a dire s*****e come questo personaggio…lasciate stare i morti…E’ SOLO UNO SPORT i problemi seri sono altri…

  10. Non mi sembra che ci sia stata mancanza di rispetto x i morti…il riferimento era al comportamento e a chi ha fatto un simile gesto…rivedete i filmati dell’epoca e capirete…non voglio difendere nessuno, ma sicuramente nn voleva essere una mancanza di rispetto, ne un’offesa x chi si reca allo stadio a godersi una partita di calcio,anche se piu’ sentita in quanto si tratta di un derby…

  11. Caro AL la storia calcistica dice che voi, a parte quel pugno di anni in Serie A in tempi andati, avete fatto solo campionati di D e di C2, e non avete nessun blasone, nonostante le vostre continue menate. A Salerno nessuno nega la storia della Salernitana, fatta per lo più di C1, ma dovresti sapere che noi in D non ci siamo mai stati. In D c’era il Salerno calcio. Per quel che riguarda i fallimenti ti sbagli, siamo falliti 2 volte e voi una, con una differenza a noi non ci hanno regalato categorie. Dovete accettare una realtà oggettiva che deriva dagli almanacchi: siete sempre stati la terza squadra della Campania e quest’anno addirittura la quarta visto il Benevento in A. Accettate la sconfitta, meritata o meno, e pensate al vostro campionato. Non siamo stati noi che abbiamo fatto la maglia commemorativa, per poi raccimolare una sconfitta al 96′.

  12. …un pugno di anni !?…10 ANNI, caro, negli anni d’oro del calcio italiano…NOI C’ERAVAMO…e per un “paese”, come dite voi, è stato tanto ma proprio tanto…chiedi a chi ha più anni di te e ha vissuto quegli anni…il raccordo verso AV era la strada per molte persone della vostra metropoli e provincia (ancora oggi) per vedere un po’ di CALCIO…e se tanto vi paragonate o addirittura vi sentite al pari o superiori, di Napoli e del Napoli (pensa la stupidità dove arriva !! ma poi quando ci avete giocato col Napoli ?un pugno di volte forse), come mai navigate sempre nelle categorie inferiori ?…e poi smettiamola con questi discorsi fatti di calcoli, statistiche, almanacchi…stanno lì e non si devono interpretare…per il calcio che conta abbiamo fatto tanto e ricevuto tanto…poi la dimensione della categoria che una società può fare dipende da tanti fattori…voi siete una florida citta commerciale, turistica, come volete far credere…e siete quasi sempre in serie C…come mai?…figuriamoci se quel pugno di anni, come dici, lo aveste fatto voi…uah e chi vi manteneva !!
    E poi nessuna maglia commemorativa, figuriamoci, è stato solo un caso che CERES ha voluto sponsorizzare solo per quella giornata di campionato.
    Siete stati in silenzio e con la paura prima del match, solo per un momento non proprio favorevole della vostra squadra, pensando realmente di ricevere una brutta sconfitta qui…non è stato così, e pare che abbiate vinto un mondiale, state sfogando tutto il silenzio e la paura del pre-gara…dite che per voi è solo una semplice gara, ma non mi pare proprio…accoglienza della squadra al ritorno, murales, TATUAGGI !!!…FESTE, FESTINI…azz e questo è perché non vi interessa e vi sentite superiori !!??
    Non nominiamoli neanche i vostri amici di BN…o scuorno proprio !! ma non per la figura di mxxda che stanno facendo, ma semplicemente perché non contano proprio…non comandano neanche a casa loro…mentalità 0 (zero), la nullità.
    Tutto questo è per dire che bisogna essere faziosi, campanilisti, ma non ciechi…
    Ci vediamo al ritorno

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.