Aids: a Napoli +20% casi Hiv nel 2017

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nel 2017 a Napoli sono aumentati del 20 per cento i casi di Hiv rispetto all’anno precedente. A lanciare l’allarme è Massimo Sardo, dirigente medico dell’Azienda ospedaliera dei Colli a margine della rappresentazione teatrale ‘Oggi si recita Hiv’, presso il Teatro nuovo, ultima tappa del progetto ‘HImoVie’, ideato dall’associazione Arcobaleno Aids, con la collaborazione di NPS Onlus e Anlaids sezione Lombardia e Lazio e il patrocinio del Comune Napoli e il contributo di Gilead Sciences.

La malattia – a quanto spiegato – è ”molto presente” soprattutto nei giovanissimi. ”Molti dei ragazzi che arrivano da noi hanno meno di 30 anni – ha affermato – e se riuscissimo sempre ad intercettare i nuovi contagi in modo precoce scopriremmo che l’età del contagio è anche più bassa considerando che ci si espone al rischio di contagio il più delle volte con l’inizio dell’attività sessuale”.

Lo specialista evidenzia anche che ”oltre la meta dei pazienti” arriva in osservazione ”già in fase avanzata di infezione, dato che – sottolinea – dimostra che il test per l’Hiv è una scelta spesso tardiva e che pertanto sono ancora necessarie campagne informative per far conoscere la malattia e combattere allo stesso tempo episodi discriminatori ancora oggi presenti”.

Secondo i dati, il 47 per cento dei pazienti campani è eterosessuale e il 32 per cento è omosessuale ”a dimostrazione che il virus colpisce tutti”. E proprio dall’urgente necessità di sensibilizzare e informare le fasce più giovani nasce l’idea dello spettacolo teatrale, per studenti delle scuole medie superiori, focalizzato sui temi della prevenzione del virus HIV e delle malattie sessualmente trasmissibili.

A portare in scena la piece, la compagnia TEATROSEQUENZA di Torino. Lo spettacolo trae origine dai racconti di venti ragazzi sieropositivi, raccolti nel volume ‘Vivere la sieropositività’, che narrano la loro storia e come hanno contratto l’infezione. ”Da almeno cinque anni il trend delle nuove infezioni in tutta Italia non tende assolutamente a diminuire anzi è fisso sui 4mila casi l’anno – evidenzia Margherita Errico, presidente NPS Italia onlus – e l’84 per cento nascono da trasmissione sessuale”.

Il progetto ha riscosso successo su tutto il territorio nazionale – come ha ricordato Stefano Patrucco, dell’associazione Arcobaleno Aids – che ne ha annunciato una nuova edizione nel 2018.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.