Calcio: Napoli difesa super, Sarri spera in Insigne

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
I 50.000 del San Paolo sognano sabato contro l’Inter i gol del micidiale attacco del Napoli, ma Maurizio Sarri sa che la marcia della capolista deve ricominciare anche dalla difesa bunker di questo avvio di campionato. In 8 giornate il Napoli ha sempre vinto anche grazie al fortino arretrato che ha preso solo cinque gol. La difesa migliore della serie A, insieme a quella dell’Inter a conferma della sfida di altissimo livello in programma sabato.

Lo “scatto” degli azzurri in classifica si deve alla differenza nei gol fatti: 17 quelli dei nerazzurri, 26 quelli di Mertens e compagni. I cinque gol incassati finora rappresentano la miglior partenza dell’era Sarri: lo scorso anno dopo otto giornate il Napoli aveva incassato già 9 gol, mentre due anni fa ne aveva presi 8.

La svolta nella solidità difensiva è evidente, nonostante lo sbandamento di Manchester, con i due gol presi in pochi minuti. Ma proprio dalla resistenza è ripartito l’orgoglio del Napoli che avrebbe potuto subire un passivo più pesante e invece ha anche sfiorato il pari. Una solidità che comincia da Pepe Reina che si è messo alle spalle le polemiche dell’estate dimostrando grande professionalità nonostante il mancato rinnovo del contratto.

Aspetta una nuova firma anche Faouzi Ghoulam che è in scadenza e da gennaio potrebbe già accordarsi a zero euro con un altro club: le trattative però sono ancora in corso fra accelerazioni e rallentamenti, mentre nei giorni scorsi dall’Inghilterra era trapelata un’offerta da 4,5 milioni a stagione al giocatore da parte del City, che si sarà convinto ancora di più della bontà dell’affare vista la prestazione dell’algerino all’Etihad.

Le certezze al centro della difesa sono Raul Albiol e Kalidou Koulibaly che hanno retto di testa e di fisico allo strapotere del City, mentre a destra Hysaj garantisce copertura e polmoni.

E ce ne vorranno sabato contro l’Inter e i micidiali contropiede di Icardi e Perisic che minacciano al difesa azzurra. L’obiettivo è tenere bassa la cifra dei gol presi, anche guardando la statistica dello scorso campionato: dopo 8 giornate la Juventus del sesto scudetto consecutivo aveva preso 5 reti, esattamente come gli azzurri quest’anno.

Intanto a Castel Volturno, Maurizio Sarri, ha allenato la squadra ancora una volta senza Lorenzo Insigne che ha fatto terapie per la contrattura all’adduttore. Se non dovesse farcela in rampa di lancio c’è Ounas, mentre per rivedere Milik in azzurro potrebbe volerci un anno.

Il polacco ha infatti ‘aperto’ alla possibilità di una cessione in prestito a gennaio in una squadra dove troverebbe più spazio per tornare in forma: “Il prestito potrebbe essere una soluzione – ha detto Milik a una tv polacca – sarebbe un modo per recuperare rapidamente dopo l’infortunio e raggiungere il cento per cento della condizione”. Si profila uno cambio con il Chievo che darebbe Inglese agli azzurri.

Fonte ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.