Lavori fondali e non solo, Gallozzi: “Ritardo opere penalizza il Porto”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
“Gli operatori del porto di Salerno esprimono grande preoccupazione per la situazione che si è venuta a determinare con il blocco delle opere all’interno ed all’esterno dello scalo. I lavori previsti segnano il passo: dragaggi, imboccatura, manutenzioni, gallerie di collegamento con le arterie autostradali. Occorre constatare che in questi primi dieci mesi del 2017 non si è riusciti ad entrare nella fase operativa, nonostante l’impegno profuso dalle istituzioni competenti”. E’ quanto dichiarato in una nota dal Presidente di Assotutela, Agostino Gallozzi.

“Né pare opportuno fare valutazioni comparative con quanto accaduto in altri scali. Il metro di giudizio per quanto ci riguarda è uno soltanto: il mantenimento dei livelli di competitività del porto di Salerno. Il nostro è un vero e proprio grido di allarme perché corriamo il rischio di indebolire la portata dei risultati importantissimi – occupazionali, produttivi ed imprenditoriali – raggiunti con il sacrificio di tutte le componenti che agiscono nel porto: lavoratori ed imprese in primo luogo”.

“Siamo ad un passaggio strategico: è necessario accelerare soprattutto sul versante dei dragaggi per evitare di perdere quota sia nel settore commerciale che in quello crocieristico. Sono in corso contatti con i vertici istituzionali regionali e gli organismi delegati alla gestione dello scalo di Salerno. L’auspicio è che si riesca a smuovere il pantano burocratico/amministrativo nel quale siamo precipitati e dal quale – evidentemente – dobbiamo uscire con un’azione forte e decisa da parte di tutta la filiera istituzionale, in maniera coesa come è sempre accaduto nei momenti di difficoltà del porto di Salerno”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Hanno messo il porto di Napoli in mezzo nella gestione del nostro porto……ed ecco il primo risultato! MEDITATE GENTE, MEDITATE!

  2. Ormai De Luca si è venduto ai napoletani li ci sono milioni di voti, su salerno fa solo chiacchiere xchè pensa che i voti sono acquisiti ma si sbaglia per quanto mi riguarda l’ho sempre votato ma alle prossime sarà difficile sia per lui che per i suoi figli. Per il porto non ha mosso un dito non ha speso una parole sia con Del Rio che con Spirito lui doveva lottare per una autorità portuale autonoma ma la colpa non è solo sua è anche dei politici salernitani che sono tanti pecoroni lottano solo per le stronzate o per questioni che portano dei vantaggi personali.Io penso che la provincia di salerno debba andare via dalla Campania e andare in Basilicata li non c’è una napoli mangiasoldi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.