Volley: tie break ancora fatale per le ragazze dell’Indomita Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Tie break ancora una volta fatale in un derby amaro per l’Indomita femminile. Le ragazze di coach Tescione tornano da Pontecagnano con un punto ma anche qualche rimpianto di troppo. Senza Scoppetta infortunata, in regia c’è Lorena Serban con Sacco opposto, Losasso e Grimaldi centrali, Valdes e Lanari, capitano di giornata, di banda, con Truono, confermata nel ruolo di libero. A inizio gara, c’è grande equilibrio. Il primo allungo è dell’Indomita che si porta avanti 14-17. Pontecagnano reagisce e ritrova la parità a quota 21.

Lo sprint decisivo è delle ragazze di coach Tescione che chiudono 23-25. Nel secondo set l’Indomita continua a difendere e a ricevere in maniera egregia così da consentire a Valdes e Lanari di far male alle avversarie con i loro attacchi. L’Indomita va avanti anche di quattro ma Pontecagnano reagisce e ritrova la parità a quota 18. Nuovo più 2 Indomita ma sono le padrone di casa a conquistare il primo setpoint 24-23. Naddeo, subentrata a Sacco, lo annulla ma Pontecagnano chiude 26-24.

Nel terzo set ancora avvio equilibrato e Indomita che piazza il primo break. Pontecagnano ritorna avanti di uno, 16-15, ma l’Indomita gioca bene. Lanari mette a terra il pallone del più 3 poi un muro di Grimaldi vale il 16-20. Alla fine è un pallonetto di Valdes a regalare il set all’Indomita, 18-25. A inizio quarto set Grimaldi e Losasso fanno sentire le mani a muro e l’Indomita vola avanti 5-8. Poi un black out, qualche errore di troppo in attacco e due ace di Viscito riportano le padrone di casa avanti 10-8. Un muro di Valdes regala il 14-14 poi Erra e Spirito mettono a segno il break decisivo con Pontecagnano che va a chiudere 25-19.

Al tie break parte meglio la formazione di casa che va subito 4-1. Losasso con due muri tiene l’Indomita attaccata. Così come i due punti di Lanari che riportano le ragazze di coach Tescione sul 10-5. Alla fine c’è poco da fare e Pontecagnano chiude 15-7 conquistando il derby. Per l’Indomita tanto rammarico, la consapevolezza di aver giocato una buona gara e un punticino che muove ancora la classifica. Da martedì si torna in palestra per preparare al meglio il prossimo match: alla Senatore domenica prossima arriva la Volare Benevento.

SERIE C FEMMINILE SECONDA GIORNATA

-22SURGELATI PONTECAGNANO-INDOMITA SALERNO 3-2

(23-25, 26-24, 18-25, 25-19, 15-7)

PONTECAGNANO: Erra, Favali, Malangone, Memoli, Pastore, Pepe, Salpietro D., Salpietro G., Salzano, Spirito, Viscito, Di Napoli (L), D’Auria (L2). All. Corvo

INDOMITA: Grimaldi 9, Izzo, Lanari 11, Losasso 9, Morea, Naddeo 5, Sacco 3, Pizzarelli, Serban 4, Valdes 22, Verdoliva, Truono (L), Rossin (L2). All. Tescione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.